Banca d’Italia, a giugno nuovo record del debito pubblico: 2.168,4 miliardi

Banca Italia LogoA giugno il debito delle amministrazioni pubbliche è cresciuto di 2 miliardi di euro, raggiungendo un nuovo massimo storico di 2.168,4 miliardi. Lo ha reso noto la Banca d’Italia, secondo la quale nei primi sei mesi il debito pubblico è aumentato di 99,1 miliardi, riflettendo il fabbisogno della pubblica amministrazione (36,2 miliardi) e l’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro (67,6 mliliardi). L’emissione di titoli sopra la pari, l’apprezzamento dell’euro e la rivalutazione dei Btpi hanno contenuto l’aumento per 4,8 miliardi.

Sempre a giugno le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari in giugno a 42,7 miliardi, in diminuzione del 7,7% (3,5 miliardi) rispetto allo stesso mese del 2013. Nei primi sei mesi dell’anno le entrate sono diminuite dello 0,7% (1,3 miliardi) a 188,1 miliardi.

Infine rispetto a maggio si è registrato un nuovo calo della produzione industriale Ue-18, con una contrazione dello 0,3% e Ue-28, con un meno 0,1%. Su base annua la produzione resta stabile per l’Ue-18 ed è cresciuta dello 0,7% per l’Ue-28. A maggio era calata dell’1,1% nelle 2 zone. L’Italia in controtendenza, cresce dello 0,9%, dopo -1,2% di maggio, 0,5% di aprile, e 0,4% sull’anno.

Banca d’Italia, a giugno nuovo record del debito pubblico: 2.168,4 miliardi ultima modifica: 2014-08-13T11:34:43+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: