Banca d’Italia: Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, contratti di cessione di crediti deteriorati

Banca d'Italia, logoLa Banca d’Italia ha reso noto che in esecuzione di quanto previsto dal contratto del 26 giugno 2017 per la cessione a Intesa Sanpaolo s.p.a. di certe attività, passività e rapporti giuridici di Banca Popolare di Vicenza s.p.a. in liquidazione coatta amministrativa e di Veneto Banca s.p.a. in liquidazione coatta amministrativa e in particolare degli obblighi richiamati nelle comunicazioni pubblicate in data 23 maggio 2019, si comunica che, con contratti perfezionati l’11 giugno 2020:
– Intesa Sanpaolo S.p.A. ha retrocesso a Banca Popolare di Vicenza S.p.A. in l.c.a. una quarta tranche di “crediti ad alto rischio o High Risk riclassificati”;
– Intesa Sanpaolo S.p.A., Intesa Sanpaolo Bank Albania Sh.a. e Banca Comerciala Intesa Sanpaolo Romania S.A. (queste ultime, rispettivamente, con sede in Albania e in Romania) hanno retrocesso a Veneto Banca S.p.A. in l.c.a. una quarta tranche di “crediti ad alto rischio o High Risk riclassificati”;
– Banca Commerciale Eximbank S.A. (con sede in Moldavia) ha retrocesso a Veneto Banca S.p.A. in l.c.a. una terza tranche di “crediti ad alto rischio o High Risk riclassificati”.

In esecuzione di quanto stabilito dal contratto stipulato in data 11 aprile 2018 da Banca Popolare di Vicenza s.p.a. in l.c.a. e da Veneto Banca s.p.a. in l.c.a. con Società per la Gestione di Attività – Sga s.p.a. (ora Amco – Asset Management Company S.p.A.) e in conformità con quanto previsto dall’art. 5, comma 1, del D.L. n. 99/2017 (convertito dalla L. n. 121/2017) e dal Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 22 febbraio 2018, si comunica che, con contratti perfezionati il 12 giugno 2020:
– Banca Popolare di Vicenza s.p.a. in l.c.a. ha poi ceduto ad Amco S.p.A. i sopra citati crediti “ad alto rischio o High Risk riclassificati” retrocessi da Intesa Sanpaolo s.p.a.;
– Veneto Banca S.p.A. in l.c.a. ha poi ceduto ad Amco S.p.A. i sopra citati crediti “ad alto rischio o High Risk riclassificati” retrocessi da Intesa Sanpaolo S.p.A., Intesa Sanpaolo Bank Albania Sh.a. e Banca Comerciala Intesa Sanpaolo Romania S.A.

Tutte le cessioni sopra elencate hanno avuto efficacia a partire dal 13 giugno 2020 e delle stesse si dà notizia ai sensi e per gli effetti dell’art. 3, comma 2, dell’art. 4, comma 6, e dell’articolo 5, comma 1, del citato D.L. n. 99/2017.