Banca d’Italia, conclusa migrazione verso la Sepa

Banca Italia LogoIl primo agosto, in linea con le scadenze previste dal legislatore europeo, si è conclusa la migrazione ai nuovi formati previsti per i bonifici e gli addebiti diretti dell’Area Unica dei Pagamenti (Single Euro Payments Area – Sepa). Si completa così, informa una nota della Banca d’Italia, la prima, più rilevante fase di adeguamento agli standard per la realizzazione di un’industria europea dei pagamenti integrata e concorrenziale.

Esauriti gli ultimi adempimenti tecnici, si procederà alla definitiva dismissione delle procedure domestiche ancora attive. Il processo è finora avanzato con successo grazie all’impegno, diretto o mediato da associazioni di categoria, di tutti gli attori coinvolti, in particolare gli intermediari, le imprese, i consumatori, la Pubblica Amministrazione.

L’interazione tra i diversi soggetti coinvolti dovrà proseguire per realizzare la piena integrazione del mercato dei pagamenti europeo, ampliandone l’estensione ai prodotti per il momento esclusi e individuando nuove aree di potenziale progresso. In questa prospettiva la Banca d’Italia è impegnata a favorire l’individuazione delle esigenze del mercato, creando un nuovo forum di dialogo e confronto.