Banca d’Italia: imprese campane in difficoltà a causa della stretta creditizia

Tra la fine del 2011 e il primo trimestre 2012 in Campania le erogazion di prestiti alle imprese hanno subito una forte contrazione. L’ultima analisi sull’economia della Campania condotta dalla Banca d’Italia descrive una regione in grave affanno, in cui le aziende hanno ormai un rapporto sempre più difficile con il mondo del credito.

Secondo le informazioni della Regional Bank Lending Survey, gli istituti hanno imposto condizioni di accesso al credito più onerose e hanno anche ridotto le quantità erogate. In particolare affanno sono le imprese edili.

In generale, la Campania appare come una regione fortemente colpita dalle crisi susseguitesi dal 2008 a oggi, anche più delle altre regioni meridionali. Il Prodotto interno lordo regionale ha perso il 9% negli ultimi cinque anni, quasi il doppio di quello delle altre regioni del Sud. Calata l’occupazione dell’1,1% nel 2011, rispetto al 2010, con un picco nelle costruzioni dove il calo è stato pari al 9,5 per cento.

Banca d’Italia: imprese campane in difficoltà a causa della stretta creditizia ultima modifica: 2012-06-15T09:35:11+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: