Banca d’Italia: la dinamica dei prestiti a famiglie e imprese resta debole

Scende il costo del credito scende, ma la dinamica dei prestiti a imprese e famiglie non mostra segnali significativi di milgioramento. A sostenerlo è l’analisi sul comparto bancario contenuta nell’ultimo Bollettino economico della Banca d’Italia. ”Il costo dei prestiti alle imprese si è gradualmente ridotto dall’inizio dell’anno” ha rilevato Palazzo Koch, sottolineando che nonostanyte siano ‘segnali di attenuazione delle difficoltà di accesso al credito” i miglioramenti “restano incerti” e ‘‘prosegue la debolezza delle quantità erogate”.

In questo quadro, secondo l’istituto centrlale le prospettive del credito “restano condizionate dal perdurare delle tensioni sui mercati finanziari internazionali e dallo sfavorevole quadro economico, che si riflette sulla domanda da parte di imprese e famiglie e sulle valutazioni degli intermediari riguardo al loro merito di credito”.

Banca d’Italia: la dinamica dei prestiti a famiglie e imprese resta debole ultima modifica: 2012-07-19T18:04:58+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: