Banca d’Italia, nel 2016 migliora la dinamica dei prestiti bancari in Piemonte

Banca Italia Logo UltimoNel 2016 la dinamica dei prestiti bancari in Piemonte è progressivamente migliorata (1,3 per cento a dicembre); nel primo trimestre dell’anno in corso la crescita è proseguita a tassi analoghi. L’andamento del credito ha riflesso il più favorevole quadro congiunturale e in particolare l’ulteriore recupero della spesa delle famiglie per l’acquisto di beni durevoli e di abitazioni. La dinamica dei prestiti alle imprese è stata positiva per buona parte del 2016 per poi arrestarsi sul finire d’anno. Le politiche di offerta delle banche, nel complesso accomodanti, rimangono differenziate tra i settori e le classi di rischio della clientela. Lo rileva la Banca d’Italia nella periodica analisi dedicata alle economie delle regioni.

La dinamica del credito nel complesso del 2016 è stata più vivace per le banche dei primi 5 gruppi, mentre quella delle altre banche è divenuta positiva solo sul finire dell’anno. La quota di mercato degli intermediari più grandi, che era scesa tra il 2008 e il 2013, è rimasta stabile lo scorso anno su valori analoghi a quelli del triennio precedente.

La qualità del credito
Nel corso del 2016 è proseguito il miglioramento della qualità dei prestiti di banche e società finanziarie, iniziato sul finire del 2013: nella media dei quattro trimestri del 2016, il flusso di nuovi prestiti deteriorati (tasso di deterioramento) è sceso all’1,9 per cento del totale dei crediti, il valore più basso dal 2008. L’indicatore continua a mantenersi su livelli inferiori alla media italiana.

Anche nello scorso anno la riduzione del tasso di deterioramento in Piemonte è riconducibile soprattutto alle imprese. Il calo ha interessato tutti i principali comparti di attività economica; nelle costruzioni rimane comunque ancora su valori storicamente elevati. Alla dinamica complessiva ha contribuito anche il settore delle famiglie. Il tasso di ingresso in sofferenza è pure diminuito rispetto all’anno precedente; il miglioramento è stato però più graduale a causa delle residue riclassificazioni a sofferenza di crediti già deteriorati.

Banca d’Italia, nel 2016 migliora la dinamica dei prestiti bancari in Piemonte ultima modifica: 2017-06-15T11:34:13+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: