Banca d’Italia: nel quarto trimestre il tasso di usura sui mutui sarà rivisto al ribasso

Nel quarto trimestre di quest’anno il tasso soglia usurario per i mutui sarà rivisto al ribasso. E’ quanto emerge dalla rilevazione della Banca d’Italia sui tassi effettivi globali medi applicati nel secondo trimestre di quest’anno, base per determinare la soglia dell’usura sui finanziamenti. Nel periodo dal primo ottobre prossimo al 31 dicembre il tasso soglia per i mutui a tasso fisso sarà dunque del 10,675% rispetto al 10,885% del terzo trimestre. Per i mutui a tasso variabile il tasso soglia sarà dell’8,9 per cento. Dalle rilevazioni della Banca d’Italia emerge che nel secondo trimestre 2012 si sono registrate lieve flessioni per quasi tutte le tipologie di operazioni che includono, tra le altre, crediti personali, leasing e factoring. In controtendenza, invece, i tassi medi sugli scoperti di conto corrente senza affidamento per importi fino a 1.500 euro: sono saliti al 14,74% con un rialzo di 48 punti base, mentre quelli per scoperti superiori ai 1.500 euro al 14,78%.

Banca d’Italia: nel quarto trimestre il tasso di usura sui mutui sarà rivisto al ribasso ultima modifica: 2012-09-28T12:50:32+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: