Banca d’Italia: nuovo record per i tassi nel mese di ottobre

I tassi sui mutui hanno raggiunto un nuovo minimo storico nel mese di ottobre, collocandosi per la prima volta sotto il 3%. Il parametro medio per le nuove operazioni è stato pari a 2,97%: in discesa rispetto al 3,06% di settembre,

ma soprattutto rispetto a ottobre del 2008 quando era al 5,76%. È quanto emerge dal Bollettino statistico della Banca d’Italia, che specifica come il tasso medio tenga conto sia dei mutui a tasso variabile che di quelli a tasso fisso.

Il Taeg, tasso comprensivo delle spese amministrative, istruttorie e assicurative, in ottobre è sceso invece al 3,10% dal 3,19% di settembre. L’anno precedente era pari a 5,89%.

Una lieve flessione è stata registrata anche per il credito al consumo: in ottobre il tasso medio è stato pari a 8,81% (8,92% a settembre e 9,3% ad ottobre 2008).

Ad ottobre sono calati ulteriormente i prestiti alle imprese. Gli impieghi alle imprese non finanziarie hanno scontato una diminuzione dell’1,6% rispetto allo stesso mese di un anno fa, e in peggioramento rispetto al -0,1% su base annua registrato a settembre.

Aumentano infine le sofferenze registrate dal sistema bancario che arrivano a 37,2 miliardi, con una crescita di 10 miliardi rispetto al 2008.

Banca d’Italia: nuovo record per i tassi nel mese di ottobre ultima modifica: 2009-12-09T10:19:44+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: