Banca d’Italia modifica la disciplina regolamentare in materia di politiche e prassi di remunerazione e incentivazione in ambito finanziario

Banca d'Italia Logo UltimoLa Banca d’Italia ha modificato la propria disciplina regolamentare in materia di politiche e prassi di remunerazione e incentivazione in ambito finanziario, in recepimento delle norme di cui:

– alla Direttiva 2014/91/Ue in materia di taluni organismi di investimento collettivo in valori mobiliari (Direttiva Ucits V); e
-alle Linee Guida recentemente adottate dalla European Securities and Markets Authority (Esma).

In particolare, le disposizioni in oggetto:

– estendono il campo di applicazione delle regole sulle remunerazioni agli organismi di investimento collettivo in valori mobiliari (Oicvm);

– introducono alcune precisazioni in materia di ruolo degli organi sociali;

– disciplinano la struttura della remunerazione complessiva;

– precisano la portata del principio di proporzionalità, nonché le modalità di applicazione delle regole per i gestori appartenenti a gruppi bancari o di Sim.

Le nuove disposizioni sono state integrate nel corpo normativo del regolamento congiunto Banca d’Italia-Consob in materia di organizzazione e procedure degli intermediari che prestano servizi di investimento o di gestione collettiva del risparmio (adottato con provvedimento del 29 ottobre 2007).

Banca d’Italia modifica la disciplina regolamentare in materia di politiche e prassi di remunerazione e incentivazione in ambito finanziario ultima modifica: 2017-05-15T12:39:06+00:00 da Redazione

Print Friendly
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: