Banca d’Italia, Saccomanni: il livello di patrimonializzazione delle banche italiane è adeguato

Il livello di patrimonializzazione delle banche italiane risulta nel complesso adeguato, sebbene la qualità degli impieghi e la redditività abbaino risentito della difficile fase congiunturale. Questo il commento di Fabrizio Saccomanni, direttore generale della Banca d’Italia, durante il suo intervento in occasione del 22esimo Congresso dell’Acri, l’Associazione delle fondazioni bancarie e delle casse di risparmio.

Saccomanni ha sottolineato come ”le banche italiane presentino ora, nel confronto internazionale, una leva finanziaria ben più contenuta e più affidabili misure dei rischi poste a base dei requisiti patrimoniali; in definitiva assetti finanziari e patrimoniali più equilibrati e stabili”.

”Per rafforzare il patrimonio occorre in primo luogo accrescere la capacità di produrre reddito” , ha proseguito il direttore generale. “Non sarà però possibile, come in passato, sostenere la redditivit. prevalentemente attraverso l’espansione dei volumi di credito. Occorrono interventi tesi ad aumentare l’efficienza dei processi e a ridurre i costi operativi ‘‘.

Banca d’Italia, Saccomanni: il livello di patrimonializzazione delle banche italiane è adeguato ultima modifica: 2012-06-08T09:17:44+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: