Banca Etruria, resoconto intermedio di gestione

Il patrimonio netto consolidato è risultato pari a 710,5 milioni (+1,4%) e i crediti verso la clientela hanno fatto registrare un aumento del 5,8%, con 7.493,9 milioni di euro. Secondo i dati contenuti nel resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2009 Banca Etruria ha confermato il proprio sostegno ai territori serviti attraverso un’attività di concessione di credito e con il mantenimento, nei primi nove mesi dell’anno, della possibilità di accesso ai finanziamenti da parte di imprese e famiglie, “come dimostrano gli oltre 3.900 nuovi affidamenti concessi nel 2009 alle imprese e gli 11.700 alle famiglie, per oltre un miliardo e cento milioni di euro interamente ricaduti sui territori serviti”. Sempre per favorire l’accesso al credito, l’Istituto ha aderito a oltre 250 convenzioni con i Consorzi Fidi e Associazioni di Categoria destinate alle Piccole e Medie Imprese.

Piano Industriale 2009-2011

Nell’attuale contesto congiunturale, il Piano Industriale 2009-2011 si focalizza su logiche di gestione orientate all’ottimizzazione della capacità industriale complessiva di gruppo, con particolare riguardo allo sviluppo della produttività e della redditività della rete commerciale, al mantenimento della qualità dell’attivo attraverso un attento monitoraggio del portafoglio crediti, alla definizione di strategie mirate per le società controllate e a un più attento presidio dei costi operativi.

Per ulteriori dettagli: www.bancaetruria.it

Banca Etruria, resoconto intermedio di gestione ultima modifica: 2009-11-13T13:23:46+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: