Banca Generali: nel primo semestre utile a 71,6 milioni

Nei primi sei mesi dell’anno l’utile netto di Banca Generali è cresciuto del 6,3% rispetto allo stesso periodo 2012 a 71,6 milioni di euro, il livello più alto della storia dell’istituto, grazie all’incremento dei ricavi di natura ricorrente e al contenimento della base di costi. La crescita annua è avvenuta in particolar modo nel secondo trimestre, durante il quale gli utili si sono attestati a 36,1 milioni (+28%).Il margine d’intermediazione si è attestato nel periodo a 192,9 milioni, in crescita dell’8,9%, mentre il margine d’interesse è aumentato del 24% a 63,6 milioni. Le commissioni lorde sono salite del 12% a 217,1 milioni. Sempre nel semestre, Banca Generali ha raccolto 1.412 milioni (+35%), con una media di raccolta netta mensile di 235 milioni pari a quasi il doppio di quanto realizzato mensilmente nello scorso esercizio (133 milioni).

In particolare, sui prodotti di risparmio gestito è stata realizzata una raccolta netta di 1.587 milioni con una crescita del 147%. Le masse gestite e amministrate si sono attestate a 27,4 miliardi (+12% sul primi semestre scorso, +5% da inizio anno). I ratios patrimoniali sono cresciuti di 2 punti percentuali dall’inizio dell’anno sia a livello di Tier 1 Capital ratio (al 13,8% dall’11,8% di fine 2012) sia a livello di Total Capital ratio (a 15% da 13%). L’eccesso di capitale ha segnato un aumento del 34% da inizio anno raggiungendo i 141,3 milioni.

“Nonostante le incognite economiche sullo sfondo, guardiamo con ottimismo alle prospettive dei prossimi mesi per contribuire a raggiungere nuovi traguardi di eccellenza per il settore”, ha dichiarato l’ad della banca, Piermario Motta, sottolineando come il risultato netto registrato fino a due anni fa veniva raggiunto nell’arco dei 12 mesi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Banca Generali: nel primo semestre utile a 71,6 milioni ultima modifica: 2013-07-29T09:26:06+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: