Banca Ifis, autorizzata da Bankitalia l’acquisizione della partecipazione di controllo in Toscana Finanza

L’offerta annunciata originariamente in data 9 luglio 2009 e successivamente modificata a seguito degli accordi stipulati in data 5 marzo 2010 è finalizzata all’acquisto, da parte di Banca IFIS, dell’intero capitale sociale di Toscana Finanza S.p.A. ad un corrispettivo pari ad Euro 1,50 per azione e alla successiva revoca delle negoziazioni delle azioni di Toscana Finanza dal MTA.

Banca IFIS è oggi l’unico operatore italiano indipendente specializzato nel finanziamento alle aziende e nella gestione dei loro crediti commerciali. Sviluppa in modo continuativo nuovi servizi collaterali per assistere sempre più efficacemente i propri clienti.

Toscana Finanza e la sua controllata Fast Finance operano in un comparto che, pur con le relative connotazioni specialistiche, viene considerato
sia dagli operatori, sia dal mercato imprese, parte integrante dei servizi di factoring. Sia l’attività di acquisto di crediti non performing (svolta da Toscana Finanza) sia l’attività di acquisto di crediti erariali (svolta da Fast Finance), costituiscono usuale ambito d’intervento per molti operatori del factoring e rispondono ad esigenze di natura finanziaria e gestionale ampie e diffuse, almeno per alcuni segmenti di mercato e/o tipologie di operatori.

Negli anni passati ci sono state sottoposte numerose opportunità di intervento in questi settori – commenta Giovanni Bossi, amministratore delegato di Banca IFIS – ma le avevamo declinate in ragione dell’onere gestionale connesso e della insufficiente competenza nella valutazione economica del portafoglio all’interno del nostro Gruppo. Questa tipologia di servizi rappresenta comunque da tempo un’area di specifico interesse per la nostra banca che già negli anni scorsi ha valutato positivamente l’ipotesi di integrare la propria capacità operativa e l’offerta di servizio in tale direzione. La gestione della fase “terminale” del processo, sia essa riferita al credito in sé (cessione di crediti di difficile esigibilità) sia essa riferita all’azienda stessa (cessione di crediti erariali da soggetti in procedura), rappresenta una concreta esigenza del mercato ed una conseguente opportunità di business oggi non coperta dalla Banca IFIS”.

Con tali premesse, l’acquisizione del gruppo Toscana Finanza non solo risponde a strategie di integrazione di servizio e offerta da tempo definite, ma consente alla Banca di acquisire – in unica soluzione – competenze e conoscenze di valore, nonché di competere nel settore con una struttura organizzativa già pienamente operativa e con relazioni commerciali consolidate, eliminando i rischi ed i costi connessi allo sviluppo autonomo. Il gruppo Toscana Finanza rappresenta in tal senso un target ideale per Banca IFIS, grazie ad un know-how di assoluto valore nello specifico mercato di riferimento, dimensioni perfettamente compatibili per volumi e struttura organizzativa, elevata qualità del portafoglio crediti, ottima patrimonializzazione, ampie opportunità di crescita.

L’Offerta pubblica di acquisto volontaria è condizionata al raggiungimento, da parte di Banca IFIS S.p.A., di una partecipazione almeno pari al 66,67% del capitale sociale di Toscana Finanza S.p.A, condizione che potrà essere in qualsiasi momento, in tutto o in parte, rinunciata o modificata da Banca IFIS nei termini di legge e regolamento.

Banca IFIS intende ottenere la revoca della quotazione delle azioni dell’emittente dal MTA attraverso l’esercizio degli obblighi e/o del diritto di acquisto – anche nel caso in cui a seguito dell’Offerta non dovessero essere raggiunte le soglie rilevanti – Banca IFIS intende perfezionare la fusione per incorporazione di Toscana Finanza in Banca IFIS, con contestuale scorporo di tutte le attività e passività trasferibili di Toscana Finanza a favore di Fast Finance S.p.A., controllata 100% da Toscana Finanza stessa, operazioni societarie quest’ultime che dovranno essere sottoposte alla preventiva autorizzazione di Banca d’Italia una volta assunte le pertinenti deliberazioni dei competenti organi sociali.

Banca Ifis, autorizzata da Bankitalia l’acquisizione della partecipazione di controllo in Toscana Finanza ultima modifica: 2011-02-25T11:59:19+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: