Banca Ifis Impresa, siglata convenzione con Afex per favorire l’accesso al credito delle Pmi

Banca Ifis LogoBanca Ifis Impresa, la banca specializzata nel finanziare le filiere produttive del Made in Italy, e Afex, società specializzata nei pagamenti in valuta, gestione del rischio di cambio e programmazione dei flussi e uno dei maggiori fornitori non bancari al mondo per soluzioni di pagamenti esteri, hanno firmato una convenzione finalizzata ad agevolare l’utilizzo delle soluzioni finanziarie e dei servizi di gestione del credito per le imprese attive nel mercato domestico o che importano/esportano all’estero.

Nello specifico la convenzione offrirà alle imprese clienti di Afex la possibilità di approfondire la conoscenza dei prodotti offerti da Banca Ifis Impresa per ottimizzare la loro disponibilità finanziaria: factoring, leasing e finanziamenti.

“La partnership tra queste due eccellenze del mondo finanziario Italiano consentirà alle aziende presenti nei nostri portafogli di beneficiare di servizi innovativi legando soluzioni di credito, come l’export-factoring, alla pianificazione e gestione del rischio di cambio”, ha dichiarato Ermanno Bollanti, direttore Italia di Afex.

“La partnership con Afex – ha aggiunto Andrea Berna, direttore commerciale di Banca Ifis Impresa – rappresenta un’opportunità preziosa che ci permette da una parte di affiancare una realtà importante e qualificata e dall’altra di supportare il capitale circolante e gli investimenti delle piccole e medie imprese italiane con sempre maggiore capillarità e presenza sul territorio. Come banca abbiamo una conoscenza verticale nelle filiere produttive dell’economia reale italiana e una competenza pluriennale sviluppata lavorando al fianco delle Pmi. Siamo certi che sapremo fornire un aiuto concreto alle molteplici richieste degli imprenditori, proponendo i migliori strumenti finanziari che abbiamo a disposizione”.

Banca Ifis Impresa, siglata convenzione con Afex per favorire l’accesso al credito delle Pmi ultima modifica: 2018-03-02T12:42:43+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: