Banca Ifis, il cda approva il progetto di bilancio 2020 e propone un dividendo di 0,47 euro per azione

Banca Ifis LogoIl consiglio di amministrazione di Banca Ifis ha approvato i progetti di bilancio d’esercizio e di bilancio consolidato 2020 che, confermando i risultati preliminari al 31 dicembre 2020 già approvati dal consiglio e resi noti al mercato l’11 febbraio scorso, registrano un utile netto di gruppo pari a 68,8 milioni di euro, superiore ai target previsti dalla guidance stimata tra i 50 e i 65 milioni di euro.

In un anno profondamente segnato dalla pandemia da Covid-19, spiega una nota, il Gruppo è andato oltre le attese, confermando una redditività resiliente e, forte delle iniziative strategiche e degli investimenti realizzati, accelera ora il percorso intrapreso basato sulla digitalizzazione del modello di business, l’attenzione al cliente e la valorizzazione delle persone.

In linea con le indicazioni di vigilanza (raccomandazione di Bce del 15 dicembre 2020 e di Banca d’Italia del 16 dicembre 2020), all’assemblea degli azionisti del 22 aprile 2021 sarà proposta la distribuzione di un dividendo lordo unitario pari a 0,47 euro per azione, dedotto dai Fondi propri al 31 dicembre 2020.

L’importo verrà messo in pagamento dal 26 maggio 2021 con record date il 25 maggio 2021 e data stacco cedola (n.23) il 24 maggio 2021.

Il pagamento sarà effettuato per il tramite degli intermediari finanziari autorizzati presso i quali sono registrate le azioni nel Sistema Monte Titoli.

Per quanto concerne, invece, i dividendi deliberati e non distribuiti a valere sul 2019, Banca Ifis continuerà a mantenerli in diminuzione del patrimonio netto del gruppo e a contabilizzarli tra le altre passività almeno fino al 30 settembre 2021, come previsto dalle raccomandazioni di Bce e di Banca d’Italia.

Il gruppo Banca Ifis s.p.a. (contrazione di Istituto di Finanziamento e Sconto) è un istituto bancario italiano attivo principalmente nei servizi e soluzioni di credito alle imprese e acquisizione/gestione di portafogli di crediti deteriorati. Fondata nel 1983 da Sebastien Egon Fürstenberg Banca Ifis è quotata dal 2003 alla Borsa di Milano nel segmento Ftse Italia Star.

Leggi anche: Banca Ifis lancia piattaforma di digital lending per le pmi