Imprese, Banca Ifis: nel I semestre forte crescita delle Pmi innovative (56%) e delle startup innovative (10%)

Banca Ifis LogoIl barometro dell’innovazione in Italia si alza e la crescita delle imprese che hanno i requisiti per iscriversi agli elenchi delle startup innovative e Pmi innovative è la conferma: nel solo secondo trimestre 2017 gli incrementi sono stati, rispettivamente, del 7% e 15% a fronte di un aumento del +10% (startup innovative) e +56% (Pmi innovative) nell’intero semestre. Per le startup, in particolare, i numeri assoluti sono significativi avendo quasi raggiunto le 7.500 unità mentre i settori produttivi a maggiore densità e crescita sono It, consulenza, ricerca ed elettronica. Le regioni “champion” per le startup sono Lombardia, Emilia Romagna e Veneto con una forte accelerazione per la Campania. Questi i dati che emergono dall’ultima edizione di settembre del Market watch Pmi di Banca Ifis Impresa, l’osservatorio dedicato al mondo delle piccole, medie e micro imprese, che aggrega i dati statistici aggiornati da fonti istituzionali e specializzate, completo anche delle sezioni “Settori Produttivi” e “Finanza agevolata”.

Di seguito le principali considerazioni derivanti dall’analisi del secondo trimestre 2017:

  • Trend macroeconomico positivo:
    • Crescita Pil prevista in rialzo diverse volte nell’ultimo trimestre. L’Italia cresce ininterrottamente da dieci trimestri consecutivi, cioè dai primi tre mesi del 2015;
    • Produzione industriale in crescita oltre le previsioni: nel Q2 +1,1% sul 1° trimestre e per l’intero 1° semestre 2017 +2,2% sul 2016; tendenza positiva per tutti i settori produttivi, a eccezione delle costruzioni;
    • Fallimenti in continua decelerazione: il Q2 2017 rappresenta il 7° trimestre consecutivo di riduzione e mostra un calo del 15% sul 2016;
  • Factoring: crescita del 17% rispetto ai volumi del 1° semestre 2016;
  • Finanziamenti: tensioni del mercato creditizio con un calo dello stock di finanziamenti alle imprese di 15 miliardi rispetto al primo trimestre 2017. Il valore delle nuove operazioni alle imprese nel 2° trimestre 2017 rappresenta il volume di erogazioni più basso dal 3° trimestre 2014; nell’analisi del trend storico, rispetto al massimo registrato a dicembre 2011, i prestiti alle società non finanziarie sono diminuiti di ben € 132 miliardi (-15%);
  • Finanza agevolata: continua l’adesione delle PMI agli strumenti di finanza agevolata.
  • Fondo Garanzia Pmi: nel primo semestre 2017 i finanziamenti accolti hanno superato gli 8 miliardi con un aumento del +5% rispetto al primo semestre del 2016; la potenzialità dello strumento è confermata dal livello della quota garantita (+71%);
  • Nuova Sabatini Ter: sostenuti i finanziamenti di quasi 17.000 Pmi da inizio programma. Su 6,5 miliardi di finanziamenti deliberati il 45% è assorbito dalle piccole aziende. A giugno 2017 è stato prenotato il 62% dei fondi disponibili;
  • Leasing: € 9,6 miliardi di volumi (+9% sul 2016), con una crescita superiore alle stime 2017 per tutti i segmenti. Eccezione per lo strumentale (+8,9% rispetto al +16% atteso sull’intero 2017) per cui si attende un’accelerazione nel secondo semestre 2017;
  • M&A: continua l’elevata dinamicità. Volumi delle operazioni in aumento di quasi il 90%, corrispondenti a circa 73 miliardi
Imprese, Banca Ifis: nel I semestre forte crescita delle Pmi innovative (56%) e delle startup innovative (10%) ultima modifica: 2017-09-03T12:33:47+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: