Banca Marche, proposto un aumento di capitale di 212,5 milioni di euro

Il consiglio di amministrazione di Banca Marche, presieduto da Michele Ambrosini, ha deliberato di proporre all’assemblea straordinaria dei soci un aumento di capitale in opzione per un importo complessivo massimo di 212,5 milioni di euro.

L’aumento, il cui importo è comprensivo del sovrapprezzo, sarà eseguito entro il 30 giugno 2012 “in forma scindibile, mediante emissione di azioni ordinarie del valore nominale di 0,52 euro ciascuna, godimento 1.1.2011, da offrirsi in opzione ai soci titolari di azioni ordinarie”, come si legge nella nota del gruppo.

“L’aumento di capitale – spiega Banca Marche – permetterà di accrescere la capacità patrimoniale della banca al fine di assicurare fin d’ora la piena conformità alle nuove regole di vigilanza prudenziale (Basilea 3) emanate alla fine del 2010 e che si realizzeranno progressivamente nei prossimi anni. Il Gruppo al 31 dicembre 2010 presenta i seguenti coefficienti patrimoniali: Tier 1 Ratio del 6,82%, costituito interamente da common equity, e Total Capital Ratio pari al 9,89%. L’aumento di capitale consentirà l’innalzamento del Tier 1 Ratio di circa 140 basis point”.

Banca Marche, proposto un aumento di capitale di 212,5 milioni di euro ultima modifica: 2011-07-14T07:39:54+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: