Banca popolare dell’Emilia Romagna, raddoppio degli utili nel primo semestre

Bper LogoIl consiglio di amministrazione di Banca popolare dell’Emilia Romagna ha esaminato e approvato i risultati individuali della banca e consolidati di gruppo al 30 giugno 2015.

Ecco le principali evidenze, come riportate in una nota:

  • Utile netto complessivo del periodo pari a € 81 milioni sostanzialmente raddoppiato rispetto al primo semestre 2014 (+90,4%)  e nettamente superiore agli obiettivi reddituali previsti all’inizio dell’anno.
  • Significativo incremento delle commissioni nette nel semestre  (+4,2%) grazie alla buona performance del risparmio gestito e bancassurance (+35,6%) sostenuta da una positiva crescita delle masse.
  • Accantonamenti su crediti in forte riduzione nel semestre (-28,6% anno su anno) a conferma dell’avvio di una fase di graduale normalizzazione del costo del rischio.
  • Flussi in ingresso a sofferenze e ad inadempienze probabili su livelli contenuti ed in significativa riduzione rispetto al primo semestre dello scorso anno (rispettivamente -38,5% e -40,3%).
  • Coverage ratio sui crediti dubbi in aumento di 111 basis points da fine 2014  e pari al 41,8% (copertura sofferenze +32 basis points; copertura inadempienze probabili +185 basis points).
  • Solida posizione patrimoniale con un CET1 ratio  Fully Phased pro-forma pari all’11,50% (11,51% Phased in) senza considerare gli effetti della validazione dei modelli interni.
  • Leverage ratio Basilea 3  Fully Phased pari al 7% (7,4% Phased in) tra i migliori del sistema ed indici di liquidità LCR e NSFR  ampiamente superiori al 100%.

“Sono molto soddisfatto del risultato conseguito nel corso del primo semestre dell’anno, che registra un utile netto di oltre 80 milioni di euro, sostanzialmente raddoppiato rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, e nettamente superiore agli obiettivi reddituali previsti all’inizio dell’anno – ha dichiarato Alessandro Vandelli, amministratore delegato di Bper -. Credo sia importante sottolineare che si stanno manifestando i primi effetti positivi dell’azione di ricomposizione del profilo di rischio del nostro portafoglio crediti: calano sensibilmente i flussi di ingresso a crediti dubbi, diminuiscono le rettifiche su crediti e si incrementa il livello delle coperture ormai prossimo al 42%, una delle percentuali più elevate tra i diretti competitors. Inoltre, registriamo una forte accelerazione nelle nuove erogazioni di credito a famiglie ed imprese, mentre particolarmente significativo è lo sviluppo del risparmio gestito. Allo stesso tempo, continua il buon andamento delle commissioni nette, unitamente al contenimento dei costi operativi. Assai positivi la posizione di liquidità e il profilo patrimoniale del Gruppo come confermato dagli indici LCR e NSFR ampiamente superiori al 100% e da un CET1 Fully Phased all’11,50%, accompagnati da un livello di “leverage” che si attesta oltre il 7% tra i migliori del sistema a conferma di prudenti ed equilibrate scelte gestionali di bilancio”.

Leggi il comunicato

Banca popolare dell’Emilia Romagna, raddoppio degli utili nel primo semestre ultima modifica: 2015-08-08T13:38:52+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: