Banca Popolare di Milano, nessuna trasformazione in vista.

“Fermo restando che il cdg considera il raggiungimento di un modello di governance stabile e trasparente un elemento di rilevanza strategica – si legge in una nota – lo stesso cdg ha deliberato di dare priorità al progetto di rafforzamento patrimoniale da 500 milioni, funzionale al rimborso dei Tremonti bond. Pertanto, al fine di portare a compimento l’aumento di capitale e completare il piano di interventi volti a risolvere in modo definitivo le criticità nella governance della banca, il cdg valuterà tutte le iniziative idonee a migliorare la governance di Bpm”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Banca Popolare di Milano, nessuna trasformazione in vista. ultima modifica: 2013-05-14T08:38:08+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: