Banca Popolare di Spoleto, il 17 giugno assemblea dei soci per aumento di capitale

Banca Popolare di Spoleto LogoIl 17 giugno si terrà l’assemblea straordinaria dei soci della Banca popolare di Spoleto e della Spoleto Crediti e Servizi che dovrà approvare l’aumento di capitale proposto dai tre commissari straordinari, nominati da Bankitalia a causa delle “perduranti e gravi irregolarità nell’amministrazione e gravi violazioni delle disposizioni legislative e regolamentari a presidio dell’attività bancaria”.

Secondo quanto riferisce il sito Spoletonline, i tre commissari hanno pubblicato nei giorni scorsi la relazione illustrativa ai sensi di legge, per motivare l’imminente aumento di capitale che ridisegnerà, gioco forza, i nuovi equilibri all’interno della Banca Popolare di Spoleto.

“Dopo aver descritto l’incapacità dell’attuale socio di maggioranza – si legge  in un articolo del sito – la Spoleto Credito e Servizi (anch’essa, come noto, in amministrazione straordinaria con gli stessi tre commissari, ndr), di garantire alla banca l’adeguata stabilità economica, i tre uomini di Bankitalia ripercorrono le tappe che hanno portato alla scelta di Banco Desio come nuovo socio di maggioranza della Banca Popolare di Spoleto. L’operazione si perfezionerà attraverso l’aumento di capitale, da 139 milioni di euro, che l’istituto brianzolo verserà nelle casse Bps entrando, di fatto, da padrone nella banca spoletina. Oltre a questo aumento ne è previsto un altro, riservato ai dipendenti della Popolare, per un massimo di 15 milioni e mezzo di euro. Questi ultimi potranno acquistare azioni Bps al prezzo nominale di 1,812 euro ciascuna”.

Stando al sito i commissari hanno anche individuato le nuove percentuali quote di proprietà spettanti ai soci azionisti della banca, a seguito dell’aumento di capitale riservato a Baco Desio e in funzione dell’emissione di nuove azioni in favore dei dipendenti Bps.

“Il Banco Desio e della Brianza – prosegue l’articolo – avrà il controllo assoluto della banca, avendo acquistato una fetta di torta compresa tra il 66,8 e il 72,2%; la Spoleto Credito e Servizi scenderà da circa il 52% al 13,2-14,2%; il Monte dei Paschi dovrebbe attestarsi tra il 6,7 e il 7,2%; la Coop Centro Italia tra lo 0,5% e lo 0,6%; Nicolini e Patacconi entrambi tra lo 0,6 e lo 0,7%; altri soci tra il 4,1 e il 4,4%. Gli intervalli tra i valori massimi e quelli minimi previsti sono, appunto, in funzione della sottoscrizione dei dipendenti della banca popolare, cui è riservato un massimo del 7,5% del pacchetto azionario”.

Banca Popolare di Spoleto, il 17 giugno assemblea dei soci per aumento di capitale ultima modifica: 2014-06-03T10:38:41+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: