Banca Popolare di Vicenza, attivato il “Plafond Esportazione” di Cassa depositi e prestiti. Prima quota di 3,5 milioni di euro

Banca Popolare di Vicenza LogoLa Banca Popolare di Vicenza è il primo istituto di credito ad attivare il “Plafond Esportazione”, lo strumento di sostegno delle imprese esportatrici italiane della Cassa depositi e prestiti.

Attivando il Plafond, si legge in una nota, l’istituto ha perfezionato operazioni finanziarie riguardanti due Lettere di credito dell’importo totale di 3,5 milioni di euro per l’esportazione di merci in India: in particolare, l’importatore estero ha potuto saldare a vista il debito verso la controparte italiana ottenendo un finanziamento dalla banca straniera di riferimento a condizioni competitive, con uno spread di molto inferiore all’1%. Una facilitazione dal punto di vista commerciale e finanziario delle operazioni di esportazione, con un rilevante beneficio in termini di liquidità per entrambe le parti coinvolte.

“L’adesione di Banca Popolare di Vicenza al “Plafond Esportazione” di Cassa Depositi e Prestiti – ha dichiarato Iacopo De Francisco, vice direttore generale Vicario di Banca Popolare di Vicenza – conferma l’attenzione e il supporto che il nostro Istituto offre alle aziende che internazionalizzano ed esportano il made in Italy nel mondo. Nonostante il perdurare della congiuntura economica incerta, infatti, continuiamo ad investire nelle imprese orientate verso nuovi mercati fornendo opportunità concrete e risposte immediate. Grazie alla presenza diretta oltreconfine e alle strutture specializzate nei rapporti con l’estero presenti sull’intero territorio nazionale, siamo in grado di identificare e analizzare insieme al cliente le migliori opportunità di sviluppo sui mercati esteri. Inoltre, nei paesi dove l’Istituto non ha una presenza diretta, sono stati siglati 72 Accordi di Cooperazione con le principali banche straniere ubicate in 48 Paesi”.

“Grazie all’operazione con Banca Popolare di Vicenza – ha dichiarato il direttore generale della Cassa depositi e prestiti, Andrea Novelli – ha avuto avvio uno strumento in cui Cassa depositi e prestiti crede molto, che consente di sostenere, attraverso la forte sinergia con il Sistema Bancario, anche i piccoli esportatori italiani, motore della crescita del nostro Paese. Questo strumento – a fianco al sistema “export banca”, dedicato ad operazioni di importo più rilevante – completa la gamma di offerta di CDP nel settore dell’export”.

Il “Plafond Esportazione” è uno strumento flessibile e non vincolato ad importi rilevanti ed è parte integrante della “Piattaforma Imprese”, con cui la Cassa depositi e prestiti ha messo a disposizione 5,5 miliardi di euro – che si aggiungono ai 16 miliardi già erogati alle Pmi. Oltre al “Plafond Esportazione”, la Piattaforma Imprese supporta le aziende e favorisce l’accesso al credito anche attraverso altri tre Plafond: Pmi, Mid Cap e Reti di imprese.

Leggi il comunicato

Banca Popolare di Vicenza, attivato il “Plafond Esportazione” di Cassa depositi e prestiti. Prima quota di 3,5 milioni di euro ultima modifica: 2015-07-16T18:37:05+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: