Banca Privata Leasing, nasce il gruppo Bpl. Al via rafforzamento rete distributiva

Bpl Banca Privata LeasingNessuna filiale bancaria per il nuovo gruppo bancario Bpl, ma negozi sul territorio affidati ad agenti in attività finanziaria o mediatori creditizi e accordi commerciali con reti bancarie. L’istituto, nato ieri a seguito dell’acquisizione da parte di Banca Privata Leasing del 100% delle società operative nella cessione del quinto Adv Finance, Procredit e Adv Family, sarà una banca specialist, focalizzata su finanziamenti alle imprese (leasing e mutui) e a privati (cessione del quinto) e sulla raccolta del risparmio (conto deposito on line).

Il controllo del nuovo gruppo Bpl è esercitato da Privata Holding, società riferibile alla famiglia Spallanzani, con l’85,99%. Al capitale partecipano anche Bper Banca e Top Partecipazioni.
Il management è guidato da Sergio Polacchini, presidente di Banca Privata LeasingPaolo Caroli, amministratore delegato di Banca Privata Leasing e consigliere di amministrazione di Adv Finance, e Giorgio Panico, amministratore delegato di Adv Finance, amministratore unico di Procredit e consigliere di amministrazione di Banca Privata Leasing.

Oltre alle acquisizioni di Adv Finance, Procredit e Adv Family, Banca Privata Leasing ha recentemente acquisito il 9,9% di Demetra Capital, startup che ha realizzato e gestisce una piattaforma di invoice trading, e l’1,47% di Fido, startup fintech di digital credit scoring per valutare la qualità dei consumatori basandosi sui comportamenti web.

I positivi risultati del 2020 confermano il significativo potenziale della nuova organizzazione che abbiamo costruito – ha dichiarato Paolo Caroli amministratore delegato del gruppo -. Per il futuro abbiamo obiettivi molto ambiziosi e lo sviluppo sarà trainato dalla trasformazione digitale, dal rafforzamento della rete distributiva e dalla finanza speciale”.

Il gruppo si compone di oltre 80 risorse distribuite tra le sedi di Reggio Emilia e Milano, non ha nessuna filiale bancaria ma una serie di negozi sul territorio affidati a imprenditori (agenti in attività` finanziaria o mediatori creditizi) e accordi commerciali con reti bancarie.
Il totale degli attivi, al 31 dicembre 2020, ammonta a 725,8 milioni di euro, in crescita del 43% rispetto all’anno precedente; la raccolta diretta complessiva ha registrato un incremento del 17% rispetto al 2019 raggiungendo quota 382 milioni di euro; il margine d’interesse è pari a 8,9 milioni di euro, in crescita del 43%, mentre il margine d’intermediazione si attesta a 14,7 milioni di euro (+48%). Il risultato netto consolidato è positivo per 0,3 milioni di euro, in controtendenza rispetto al 2019 (-3,8 milioni).