Banca Profilo, nel primo trimestre utili in crescita del 17,5%

Banca Profilo LogoIl consiglio di amministrazione di Banca Profilo S.p.a., ha approvato il resoconto intermedio sulla gestione consolidata al 31 marzo 2015. nel primo trimestre dell’anno Banca Profilo e le sue controllate registrano un utile netto pari a 3,1 milioni di euro, in crescita del 17,5% rispetto ai 2,7 milioni del 31 marzo 2014.

Il risultato della gestione operativa pari a 4,9 milioni di euro, spiega una nota, è in riduzione dell’8,8% rispetto allo stesso dato del 31 marzo 2014. La raccolta complessiva dalla clientela inclusa la raccolta fiduciaria netta è pari a 5.096 milioni di euro al 31 marzo 2015, in crescita del 15,9% rispetto ai 4.395 milioni di euro del 31 marzo 2014.

La raccolta totale amministrata e gestita (inclusiva della raccolta diretta) al 31 marzo 2015 è pari a 4.149 milioni di euro, in aumento del 19,1% rispetto ai 12 mesi precedenti. Salgono sia la raccolta diretta che passa dai 715 milioni di euro del 31 marzo 2014 agli 839 milioni di euro del 31 marzo 2015 (+17,3%) sia la raccolta indiretta che passa dai 2.768 milioni di euro del 31 marzo 2014 ai 3.310 milioni di euro del 31 marzo 2015 (+19,6%). Per quanto riguarda la raccolta diretta, la raccolta sull’Italia si incrementa di 111 milioni di euro (+17,6%), passando dai 632 milioni di euro del 31 marzo 2014 ai 743 milioni di euro del 31 marzo 2015, mentre la raccolta estera si incrementa di 13 milioni di euro (+15,2%) passando dagli 83 milioni di euro al 31 marzo 2014 ai 96 milioni di euro del 31 marzo 2015. All’interno della raccolta indiretta salgono tutte le componenti: (i) il risparmio gestito passa dagli 834 milioni di euro del 31 marzo 2014 ai 900 milioni di euro del 31 marzo 2015 (+7,9%); (ii) il risparmio amministrato aumenta di 344 milioni di euro (+22,0%), passando dai 1.563 milioni di euro del 31 marzo 2014 ai 1.907 milioni di euro del 31 marzo 2015 e infine (iii) l’attività estera passa dai 372 milioni di euro al 31 marzo 2014 ai 503 milioni di euro del 31 marzo 2015. 2

Il totale dei ricavi netti consolidati è pari a 15,8 milioni di euro, in diminuzione di 0,7 milioni di euro anno su anno (-4,3%), rispetto ad un primo trimestre 2014 caratterizzato da risultati particolarmente positivi in tutte le aree di business; i ricavi risultano superiori del 12% rispetto alla media dei ricavi trimestrali del 2014. Il margine di interesse registra un decremento di 0,9 milioni di euro (-20,5%) anno su anno, dovuto principalmente all’impatto dell’andamento dei tassi sul banking book ed all’impatto sulla controllata estera dei tassi negativi imposti dalla Banca Nazionale Svizzera; rispetto all’ultimo trimestre 2014, il margine interesse risulta in crescita del 19%, principalmente grazie ad una riduzione del costo della raccolta per Banca Profilo.

Le commissioni nette, pari a 5,6 milioni di euro, sono poco inferiori al dato del 31 marzo 2014 (-1,7%). Rispetto allo stesso periodo dello scorso esercizio, sono diminuite le commissioni di collocamento mentre è maggiore il contributo delle commissioni di gestione e consulenza avanzata. Il risultato dell’attività finanziaria e dividendi, pari a 6,6 milioni di euro, è in leggera crescita (+2,2%) rispetto allo stesso periodo dello scorso esercizio, confermando le ottime performance dell’area finanza di Banca Profilo. All’interno dell’aggregato, aumenta il contributo del realizzo di plusvalenze del portafoglio available for sale mentre diminuisce il contributo del portafoglio di trading.

Il saldo degli altri proventi e oneri di gestione pari a 0,2 milioni di euro è in linea con il dato del 31 marzo 2014. I costi operativi registrano una riduzione anno su anno di 0,2 milioni di euro (-2,1%), passando dagli 11,1 milioni di euro del 31 marzo 2014 ai 10,8 milioni di Euro del 31 marzo 2015. La variazione è dovuta all’effetto combinato di: (i) una riduzione delle spese del personale per 0,5 milioni di euro (-7,0%) dovuta principalmente all’assenza, rispetto allo scorso anno, del costo per alcune uscite incentivate in Banca Profilo, (ii) un incremento delle altre spese amministrative per 0,2 milioni di Euro (+5,9%) per spese di consulenza su progetti di sviluppo e (iii) l’impatto negativo del cambio euro/franco sui costi della controllata estera. Le rettifiche di valore su immobilizzazioni, pari a 0,4 milioni di Euro, si confermano in linea con quelle dello stesso periodo dello scorso esercizio. Il risultato della gestione operativa è pari a 4,9 milioni di Euro, in diminuzione di 0,5 milioni di euro rispetto ai 5,4 milioni di euro del 31 marzo 2014 (-8,8%) ma in aumento dell’80% rispetto alla media trimestrale del 2014. Il totale degli accantonamenti e delle rettifiche è pari al 31 marzo 2015 a 2 migliaia di euro, contro gli 0,7 milioni di euro del 31 marzo 2014 che erano a fronte di passati contenziosi. Il bilancio consolidato di Banca Profilo chiude al 31 marzo 2015 con un utile pre tasse di 4,9 milioni di euro, in aumento del 4,8% rispetto ai 4,7 milioni di euro del corrispondente periodo dell’anno precedente. Le imposte del periodo sono pari a 2,0 milioni di euro, per un tax rate del 40,4%. Banca Profilo e le sue controllate chiudono il periodo con un risultato netto di esercizio di 3,1 milioni di euro, in crescita di 0,5 milioni di Euro rispetto ai 2,7 milioni di euro del 31 marzo 2014 (+17,5%).

I Fondi Propri consolidati di Banca Profilo, alla data del 31 marzo 2015, sono pari a 161,7 milioni di Euro, con un CET 1 Capital Ratio del 27,9%, in crescita di 1,8 p.p. rispetto a fine 2014, anche in considerazione dell’effetto cambio sul consolidamento della controllata BPdG.

Il Private Banking ha chiuso i primi tre mesi del 2015 con ricavi netti per 5,1 milioni di Euro, in aumento rispetto ai 4,9 milioni di Euro del 31 marzo 2014 (+3,5%). I costi operativi sono pari a 3,8 milioni di Euro, in linea con i valori dello stesso periodo dello scorso esercizio. L’area chiude con un risultato della gestione operativa di 1,3 milioni di Euro contro gli 1,2 milioni di Euro dello stesso periodo dell’esercizio precedente (+10,4%). Le masse complessive sono pari a 3,2 miliardi di Euro, in aumento del 16,5% anno su anno con flussi di raccolta netta nei primi tre mesi positivi per 59,7 milioni di Euro. La raccolta fiduciaria, effettuata tramite la controllata Arepo Fiduciaria, registra un incremento di 43,3 milioni di Euro (+3,7%), attestandosi al 31 marzo 2015 a 1.209,0 milioni di Euro. Gli impieghi verso la clientela crescono di 5,8 milioni di Euro rispetto allo stesso periodo dello scorso esercizio (+2,6%), attestandosi a 225,0 milioni di Euro. I ricavi netti del primo trimestre dell’esercizio ammontano a 8,7 milioni di Euro, contro i 9,7 milioni del corrispondente periodo dello scorso esercizio (-10,4%), ma in aumento del 18% rispetto alla media trimestrale del 2014. I costi operativi si riducono leggermente passando dai 2,0 milioni di Euro del 31 marzo 2014 agli 1,9 milioni di Euro del 31 marzo 2015 (-4,0%).

Il risultato della gestione operativa è positivo per 6,8 milioni di Euro, contro i 7,7 milioni di Euro del primo trimestre del 2014 (-12,1%). Il settore ha chiuso al 31 marzo 2015 con ricavi netti per 1,7 milioni di Euro contro i 2,1 milioni di Euro dello stesso periodo del 2014 (-15,1%); tale riduzione è legata ai tassi negativi imposti dalla Banca Centrale Svizzera e recepisce solo marginalmente il beneficio dell’apprezzamento del cambio, essendo gran parte degli attivi e delle masse in raccolta denominati in Euro o USD. I costi operativi, sono pari a 2,2 milioni di Euro, contro i 2,1 milioni del 31 marzo 2014; tale crescita è interamente da ricondursi all’effetto cambio (in valuta locale, i costi sono in calo del 4%). Il risultato della gestione operativa al 31 marzo 2015 è pertanto negativo per 0,5 milioni di Euro contro un risultato positivo per 22 migliaia di Euro al 31 marzo 2014. La raccolta totale aumenta anno su anno di 144,1 milioni di Euro (+31,7%), sia per effetto mercato, sia per raccolta netta ed effetto cambio. Gli impieghi verso la clientela registrano una diminuzione anno su anno per 1,1 milioni di Euro (-2,7%).

Il Corporate Center chiude i primi tre mesi dell’anno con un risultato della gestione operativa negativo per 2,6 milioni di Euro contro i 3,5 milioni di Euro di risultato negativo dei primi tre mesi del 2014. Banca Profilo S.p.A.: risultati al 31 marzo 2015 La Banca chiude i primi tre mesi dell’esercizio 2015 con un risultato netto di 3,2 milioni di Euro, in aumento rispetto ai 2,5 milioni del 31 marzo 2014 (+28,6%). Il margine di interesse registra un decremento di 0,5 milioni di Euro (-13,7%) anno su anno, dovuto alle performance del portafoglio titoli nell’attuale scenario di tassi, nonostante una 4 riduzione del costo della raccolta che determina un incremento del margine rispetto all’ultimo trimestre del 2014 pari al 28%. Il totale degli altri ricavi netti è pari a 10,6 milioni di Euro e si conferma sostanzialmente stabile rispetto al 31 marzo 2014. All’interno dell’aggregato aumenta il contributo del realizzo di plusvalenze del portafoglio available for sale mentre diminuisce il contributo del portafoglio di trading.

Il totale costi operativi al 31 marzo 2015 ammonta a 8,7 milioni di Euro, in diminuzione di 0,5 milioni di Euro (-5,3%) rispetto ai 9,1 milioni di Euro dei primi tre mesi del 2014. Il risultato della gestione operativa si conferma stabile rispetto allo stesso periodo dello scorso esercizio (+0,7%). Banca Profilo chiude il primo trimestre del 2015 con un utile netto di 3,2 milioni di Euro, in aumento di 0,7 milioni di Euro rispetto ai 2,5 milioni di Euro del 31 marzo 2014 (+28,6%). Le imposte del periodo sono pari a 2,0 milioni di Euro, equivalenti ad un tax rate del 38,0%. Lo Stato Patrimoniale della Banca al 31 marzo 2015 evidenzia un totale dell’attivo pari a 1.998,7 milioni di Euro contro i 1.780,4 milioni di Euro del 31 dicembre 2014 (+12,3%). Il patrimonio netto è pari a 151,5 milioni di Euro contro i 145,3 milioni di Euro di fine 2014 (+4,3%).

Il consiglio di amministrazione della Banca ha nominato alla carica di Vice Presidente il Dott. Giacomo Garbuglia e confermato a quella di Amministratore Delegato il Dott. Fabio Candeli, per il triennio scadente con l’approvazione del bilancio d’esercizio al 31.12.2017. Inoltre, ha accertato la sussistenza del requisito di indipendenza statutariamente previsto in capo agli Amministratori Prof. Giorgio Di Giorgio, Cav. Giovanni Maggi, Ing. Umberto Paolucci, Prof. Francesco Perrini, Prof.ssa Paola Antonia Profeta e Dott.ssa Serenella Rossano. Il Consiglio di Amministrazione ha altresì definito la composizione dei Comitati interni con le seguenti nomine:  Comitato per le Remunerazioni: Umberto Paolucci (Presidente), Francesco Perrini e Serenella Rossano;  Comitato Controllo e Rischi: Francesco Perrini (Presidente), Paola Profeta e Serenella Rossano; e  Comitato Nomine: Paola Profeta (Presidente), Giovanni Maggi e Umberto Paolucci. A seguire, la composizione del Consiglio di Amministrazione in carica: Nominativo Carica In carica dal Esecutivo Indipendente Guido Bastianini Consigliere Presidente 24.04.2015 No No Giacomo Garbuglia Consigliere Vice Presidente 24.04.2015 07.05.2015 Sì No 5 Fabio Candeli Consigliere Amministratore Delegato 24.04.2015 07.05.2015 Sì No Giorgio Di Giorgio Consigliere 24.04.2015 No Sì Angela Francesca Giannone Consigliere 24.04.2015 No No Giovanni Maggi Consigliere 24.04.2015 No Sì Umberto Paolucci Consigliere 24.04.2015 No Sì Francesco Perrini Consigliere 24.04.2015 No Sì Paola Profeta Consigliere 24.04.2015 No Sì Carlo Puri Negri Consigliere 24.04.2015 No No Serenella Rossano Consigliere 24.04.2015 No Sì Una sintesi dei curriculum vitae dei membri del Consiglio di Amministrazione di Banca Profilo S.p.A. è disponibile sul sito istituzionale della Banca nella sezione Corporate Governance/Struttura di Governance/Consiglio di Amministrazione. Attuazione del Piano di Stock Grant 2015-2017 L’odierno Consiglio di Amministrazione della Banca ha dato attuazione al Piano di Stock Grant 2015-2017 approvato dall‘Assemblea tenutasi il 24 aprile 2015, approvandone il regolamento, fissando la data di assegnazione a valere sulla componente upfront dei bonus riferiti all’esercizio 2014 da riconoscere in strumenti finanziari e determinandone il prezzo di assegnazione. In coerenza, è stato aggiornato il documento informativo del Piano, pubblicato sul sito istituzionale della Banca alla sezione CorporateGovernance / DocumentiSocietari / Remunerazioni. Si allega la tabella n. 1 schema n. 7 dell’allegato 3A del Regolamento Emittenti.

Leggi il comunicato

 

Banca Profilo, nel primo trimestre utili in crescita del 17,5% ultima modifica: 2015-05-20T13:07:39+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: