Banca Progetto acquista portafoglio italiano di cessione del quinto per 150 milioni di euro

Banca Progetto LogoBanca Progetto s.p.a., controllata dal fondo americano Oaktree Capital Management l.p., ha perfezionato, tramite la società veicolo Diaz Securitisation s.r.l., l’acquisto pro soluto di un portafoglio di crediti performing derivanti da finanziamenti assistiti da cessione del quinto dello stipendio e della pensione o da delegazione di pagamento per un valore complessivo di circa 150 milioni di euro.
La società veicolo ha finanziato l’acquisto del portafoglio attraverso l’emissione di due classi di titoli senior e junior, entrambe sottoscritte da Banca Progetto.
Il portafoglio, erogato da primari operatori del settore, è ritenuto a basso profilo di rischio in ragione delle garanzie e delle coperture assicurative che per legge assistono i singoli finanziamenti.
L’operazione è stata strutturata, in qualità di arranger, da Banca Imi. advisor legale dell’operazione è stato lo Studio Legale Hogan Lovells mentre Banca Progetto si è avvalsa per l’analisi degli aspetti legali e giuridici del proprioteam interno.
 
Per Banca Progetto si tratta di un’operazione nel segmento della cessione del quinto che consentirà di imprimere un’accelerazione al raggiungimento degli obiettivi previsti dal piano strategico – ha dichiarato Pietro D’Anzi, amministratore delegato di Banca Progetto -. Il settore della cessione del quinto richiede un elevato livello di specializzazione e per questo abbiamo avviato un programma di reclutamento mirato di agenti e consulenti finanziari per la nostra rete commerciale e di partnership con primari operatori di mercato. Nel contempo stiamo rafforzando la nostra struttura interna dedicata e l’infrastruttura tecnologica per gestire in maniera ottimale ed efficiente l’intero processo del credito. Siamo comunque attenti e interessati a valutare ulteriori opportunità eventualmente disponibili sul mercato”.
Banca Progetto acquista portafoglio italiano di cessione del quinto per 150 milioni di euro ultima modifica: 2017-04-18T12:36:46+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: