Banca Regionale Europea, nel 2013 i proventi operativi si attestano a 323 milioni di euro

Banca Regionale Europea LogoIl consiglio di amministrazione della Banca Regionale Europea ha approvato il progetto di bilancio al 31 dicembre 2013 che esprime la solidità della banca e la ripresa di un positivo trend di andamento dei margini ad un anno dall’incorporazione del Banco di San Giorgio e della conseguente ampliata configurazione territoriale.

I risultati di conto economico, spiega una nota, mostrano un generale miglioramento rispetto al 2012 a conferma di una politica aziendale concentrata sul conseguimento di una redditività sostenibile, il mantenimento di un profilo di rischio contenuto e un’adeguata attenzione all’ottimizzazione dei costi.

In riferimento ai risultati economici, i proventi operativi si attestano a 323 milioni di euro (+2,36% rispetto a dicembre 2012), gli oneri operativi scendono a 216,6 milioni (in calo dell’8,41% rispetto al dicembre 2012) ed il risultato della gestione operativa è pari a 106,4 milioni di euro (+34,56% rispetto all’anno precedente).

L’andamento positivo è diretta conseguenza sia di un’oculata ed efficace gestione organizzativa che ha permesso l’ottimizzazione dei costi, sia della capacità di ottenere una crescita dei proventi operativi nonostante il contesto economico.
Il costo del credito (rapporto delle rettifiche nette su crediti rispetto ai crediti verso la clientela) risulta di 74,4 milioni di euro e si attesta su base annua allo 0,84% (in miglioramento rispetto all’1,02% del dicembre 2012).

L’utile dell’operatività corrente al lordo delle imposte risulta essere pari a 32,7 milioni di euro (superiore di oltre 49 milioni di euro rispetto al dato di dicembre 2012) dimostrando la ripresa di passo della Banca Regionale Europea. L’utile netto si attesta a 26,5 milioni di euro.

Al 31 dicembre 2013 l’organico della Banca comprendeva 1.792 persone impegnate in 259 unità operative (205 in Piemonte, 48 in Liguria, 1 in Valle d’Aosta, 1 in Toscana, 1 a Milano, 3 in Costa Azzurra), 7 Direzioni Territoriali ed altrettante Private & Corporate Unity e presso la Direzione Generale di Torino.

“La Banca Regionale Europea, misurandosi con una contrazione economica ancora decisamente consistente – ha sottolineato il presidente Luigi Rossi di Montelera – ha saputo assorbire nell’arco del 2013 gli importanti oneri derivanti dalla ristrutturazione organizzativa che l’ha vista trasformarsi nella Banca del Nord Ovest d’Italia per il Gruppo Ubi Banca. Gli indicatori positivi dimostrano come il nuovo assetto sia efficiente ed efficace e sottolineano la capacità delle Persone della Banca nell’aver saputo cogliere e interpretare il cambiamento trasformandolo in valore aggiunto a beneficio di tutta l’azienda e applicando una particolare attenzione alla gestione quotidiana dell’operatività”.

Leggi il comunicato

Banca Regionale Europea, nel 2013 i proventi operativi si attestano a 323 milioni di euro ultima modifica: 2014-03-07T11:10:46+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: