Banca Regionale Europea, nel primo semestre risultato di gestione pari a 63,9 milioni

Banca Regionale Europea LogoIl consiglio di amministrazione della Banca Regionale Europea, riunitosi in data odierna sotto la presidenza deil dott. Luigi Rossi di Montelera, ha approvato i risultati al 30 giugno 2014.I dati andamentali del primo semestre dell’anno in corso, informa una nota, riflettono una tendenza positiva dei diversi indicatori proseguendo il buon andamento del 2013.

In merito ai risultati economici, i proventi operativi ammontano a 172,4 milioni di euro (+7% rispetto a giugno 2013), e gli oneri operativi a 108,5 milioni (-1,6% rispetto al primo semestre 2013). Di conseguenza il risultato della gestione operativa risulta essere di 63,9 milioni di euro, in aumento del 26% rispetto al giugno 2013. Tale crescita riflette un incremento dei proventi, derivante sia dall’aumento del margine d’interesse (+10%) che delle commissioni nette (+7%), ed una costante contrazione degli oneri operativi grazie ad una politica aziendale attenta ai costi strutturali.

Il costo del credito del primo semestre 2014 risulta di 36,7 milioni di euro e si attesta su base annua allo 0,83% in aumento rispetto al risultato di giugno 2013 pari a 0,60% ed in linea con il dicembre 2013 (0,84%) L’utile dell’operatività corrente normalizzato al lordo delle imposte ammonta a 26,9 milioni di euro (+22% su giugno 2013).

L’utile netto normalizzato risulta di 15,5 milioni di euro (+46% rispetto allo stesso periodo del 2013) mentre l’utile netto del periodo ammonta a 11,6 milioni di euro (+31% rispetto a giugno 2013). A incidere su quest’ultimo sono l’impatto fiscale della rivalutazione nel 2013 della partecipazione in Banca d’Italia a seguito del D.L. n.66/2014 pari a 2,8 milioni di euro netti, e altre componenti straordinarie pari a 1,1 milioni di euro.

I tre principali indicatori previsti dalla nuova normativa “Basilea III” sono stati ampiamente superati dalla Banca a conferma della sua solidità patrimoniale. Nello specifico, il Common Equity Tier 1 risulta pari al 19,51%, ben al di sopra del 4,5% richiesto, così come il Tier 1 Capital Ratio che si attesta anch’esso al 19,51%, rispetto al 6% indicato dalla normativa vigente. Infine, il Total Capital Ratio (patrimonio di vigilanza totale / attività di Rischio Ponderate) risulta pari al 19,51% superando largamente l’8% indicato da Basilea.

Al 30 giugno 2014 gli impieghi lordi alla clientela si sono attestati a 9,2 miliardi di euro, +0,55% rispetto a dicembre 2013 e in miglioramento rispetto al Sistema bancario che registra un -0,6%.

La ricchezza finanziaria si attesta a 19,3 miliardi di euro, in aumento del 5,7% rispetto a dicembre 2013.

Riguardo a questo risultato, la raccolta diretta allargata risulta essere a giugno di 8,8 miliardi di euro in aumento del 7,6% rispetto a dicembre 2013. In quest’ambito la raccolta diretta allargata da clientela (al netto dei P.O. infragruppo) è pari a 7,6 miliardi di euro (+1% rispetto a dicembre 2013 e migliore del Sistema che segna un -0,6%).

La raccolta indiretta si attesta, ai valori di mercato, a 10,5 miliardi di euro in aumento rispetto a dicembre 2013 del 4,2%. In tale ambito sono interessanti da segnalare le positive performance del risparmio amministrato (+4,2%), di quello assicurativo (+6%) e di quello gestito (+3,4%).

Inoltre la particolare attenzione della Banca alle esigenze della clientela ha permesso l’acquisizione di 3.000 nuovi clienti che a fine giugno risultano essere 406.000.

Al 30 giugno 2014 l’organico della Banca comprendeva 1.781 persone impegnate in 247 unità operative (195 in Piemonte, 46 in Liguria, 1 in Valle d’Aosta, 1 in Toscana, 1 a Milano, 3 in Costa Azzurra), 7 Direzioni Territoriali, altrettante Private & Corporate Unity e presso la Direzione Generale di Torino.

Il commento del presidente Luigi Rossi di Montelera: “I positivi risultati del primo semestre sottolineano il continuo miglioramento della Banca. Questa prima parte dell’anno sembra segnare un lieve miglioramento della situazione economica del Paese e in particolare del Nord Ovest, e in tale contesto la banca, come sempre, vuole compiere il suo dovere che consiste nel dare ossigeno e fiducia all’economia locale per uno sviluppo collettivo e sostenibile. Il 2014 ha coinciso inoltre anche con il rinnovo del consiglio di amministrazione, da parte dell’assemblea dei soci,che ha voluto assicurare continuità, legame con il territorio e innovazione, mantenendo parte dei consiglieri del triennio precedente ed eleggendo alcuni nuovi professionisti”.

Leggi il comunicato

Banca Regionale Europea, nel primo semestre risultato di gestione pari a 63,9 milioni ultima modifica: 2014-08-05T10:36:48+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: