Banca Regionale Europea via alla fusione con Banco di San Giorgio

Banca Regionale Europea ha approvato il progetto di fusione per incorporazione del Banco di San Giorgio, banche, queste, che appartengono entrambe al Gruppo UBI Banca. La fusione prevede l’acquisizione, da parte di Banca Europea, della totalità delle azioni ordinarie del Banco di San Giorgio detenute da UBI Banca, (26.001.474 in totale), al prezzo unitario di 5,935 euro.

Per quanto concerne il diritto di vendita spettante ai soci terzi del Banco di San Giorgio, il prezzo di esercizio di tale diritto è stato fissato a 5,935 euro, arrotondato a 6,00 euro a tutela ulteriore degli azionisti del Banco di San Giorgio.

Come riporta la nota ufficiale, “considerando l’acquisto totale da parte di Banca Regionale Europea, sia delle azioni detenute da UBI Banca che di quelle detenute da terzi, l’operazione comporterebbe un investimento massimo da parte della Banca Regionale Europea di 171,913 milioni di euro”.

A riguardo dell’assetto societario di Banca Regionale Europea, non varierebbe nel caso di vendita totale da parte degli azionisti terzi di Banco di San Giorgio, mentre, qualora nessuno di questi esercitasse nemmeno in parte il proprio diritto di vendita, risulterebbe il seguente:

UBI                            74,399%

Fondazione CRC       24,799%

Terzi                             0,802%

 

Banca Regionale Europea via alla fusione con Banco di San Giorgio ultima modifica: 2011-12-23T11:38:06+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: