Banca Valdichiana Credito Cooperativo di Chiusi e Montepulciano, sanzioni amministrative pecuniarie dalla Banca d’Italia

1686

Banca Valdichiana Credito Cooperativo di Chiusi e Montepulciano LogoLa Banca d’Italia ha inflitto sanzioni amministrative pecuniarie ai componenti del cda, al direttore generale, ai componenti del collegio sindacale, al vice direttore generale, al responsabile ispettorato e al responsabile della filiale della Banca Valdichiana credito cooperativo di Chiusi e Montepulciano.

Di seguito il testo del provvedimento:

VISTO il decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385 (Testo unico delle leggi in materia
bancaria e creditizia – TUB) e successive modifiche e integrazioni;
VISTO l’art. 2 del decreto legislativo 12 maggio 2015, n. 72, recante “Disposizioni
transitorie e finali concernenti le modificazioni del decreto legislativo 1° settembre 1993, n.
385”;
VISTA la legge 28 dicembre 2005, n. 262, recante “Disposizioni per la tutela del
risparmio e la disciplina dei mercati finanziari”;
VISTO lo Statuto della Banca d’Italia, e in particolare gli artt. 22 e 23 che disciplinano le
modalità di adozione dei provvedimenti di competenza del Direttorio;
VISTI il provvedimento della Banca d’Italia del 27 giugno 2011 recante “Disciplina della
procedura sanzionatoria amministrativa ai sensi dell’art. 145 del d.lgs. 385/93 e dell’art. 195
del d.lgs. 58/98 e delle modalità organizzative per l’attuazione del principio della distinzione
tra funzioni istruttorie e funzioni decisorie (art. 24, comma 1, della legge 28 dicembre 2005, n.
262)”, le Disposizioni di vigilanza in materia di sanzioni e procedura sanzionatoria
amministrativa e il provvedimento della Banca d’Italia del 22 settembre 2015, come
successivamente modificato dalla delibera del novembre 2018;
CONSIDERATO che la Vigilanza Bancaria e Finanziaria della Banca d’Italia ha
accertato, con riguardo alla Banca Valdichiana Credito Cooperativo di Chiusi e Montepulciano
S.C., l’ irregolarità di seguito indicata:
– carenze nel sistema dei controlli interni da parte dei componenti il Consiglio di
amministrazione e il Collegio sindacale, del Direttore Generale, del Vice Direttore
Generale, del Preposto di una filiale e del Responsabile dell’Ispettorato della ex
“Banca Valdichiana” (art. 53, comma 1, lett. b) e d), d.lgs. 385/93; Circ. B.I. 263/06,
Tit. V, Cap. 7; Circ. B.I. 285/13, Parte I, Tit. IV, Cap. 3; art. 144 d.lgs. 385/93).
CONSIDERATO che le suddette irregolarità sono state contestate secondo le formalità
previste dall’art. 145 TUB ai soggetti ritenuti responsabili e alla banca, responsabile in solido;
CONSIDERATO che, valutati le irregolarità contestate, le controdeduzioni presentate e
ogni altro elemento istruttorio, si è ritenuta, a conclusione dell’istruttoria, sussistente la
violazione accertata;
VISTA la nota (omissis) con la quale il Servizio Rapporti Istituzionali di Vigilanza, in
osservanza del principio della distinzione tra funzioni istruttorie e funzioni decisorie rispetto
all’irrogazione della sanzione, fissato dall’art. 24 della legge 262/05, ha proposto al Direttorio
della Banca d’Italia l’applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie di cui all’art. 144
TUB nei confronti degli interessati, trasmettendo i relativi atti;
VISTO il parere dell’Avvocato Generale (omissis);

LA BANCA D’ITALIA

Preso atto che sussistono, in base alle motivazioni esposte nella citata proposta, qui
integralmente richiamate e recepite, gli estremi per l’irrogazione di sanzioni amministrative
pecuniarie;

DISPONE

A carico delle persone di seguito indicate, nella qualità precisata, sono inflitte, ai sensi
dell’art. 144 TUB, le seguenti sanzioni amministrative pecuniarie:
Componenti il Consiglio di amministrazione:
– Moretti Mara
– Capeglioni Carlo
– Alimento Cinzia
– Bittarelli Paolo
– Tamagnini Fabio
– Cresti Danilo
– Ravazzi Alberto
– Feri Giulia
– Mencaglia Azelio
Per l’irregolarità sopra indicata, euro 16.500 ciascuno.

Direttore Generale
– Benicchi Fulvio
Per l’irregolarità sopra indicata, euro 16.500.

Componenti il Collegio Sindacale:
– Binaglia Cristiano
– Paoloni Simone
– Gliatta Franco
Per l’irregolarità sopra indicata, euro 16.500 ciascuno.

Vice Direttore generale
– Margheriti Stefano
Per l’irregolarità sopra indicata, euro 25.000.

Responsabile Ispettorato
– Crezzini Francesco
Per l’irregolarità sopra indicata, euro 22.000.

Responsabile della filiale
– Barbanera Faenzo
Per l’irregolarità sopra indicata, euro 25.000.

Totale complessivo delle sanzioni: euro 286.500.