Banca Widiba, Natalina Cavalli entra nel team Genova e provincia

Banca Widiba annuncia l’ingresso di Natalina Cavalli come nuova consulente finanziaria nella squadra dell’area manager Paolo Campagnucci, andando a rafforzare il team che opera nella provincia di Genova, coordinato dal district manager Salvatore Gaglione. Sale così a dodici il numero dei consulenti finanziari della rete di Banca Widiba a Genova e provincia.

Natalina Cavalli, classe 1961 e nata a Pontevico, in provincia di Brescia, inizia la sua carriera in Banca Intesa Sanpaolo come addetta all’area consulenza investimenti e, da oltre 20 anni, svolge l’attività di consulente finanziario operando con successo in particolare nell’area genovese e dell’alessandrino, dove risiede. La sua ultima esperienza professionale è stata nella rete di Copernico Sim.

 “Do il benvenuto e faccio le mie congratulazioni a Natalina Cavalli per il suo ingresso in Banca Widiba – dichiara Paolo Campagnucci, area manager di Toscana, Liguria, Piemonte e Valle D’Aosta – che si inserisce all’interno di un percorso concreto di promozione della consulenza finanziaria al femminile della banca e punta a offrire opportunità di business rispondendo a nuove esigenze di mercato. Non si tratta di un’iniziativa sulle quote rosa, ma di una valorizzazione culturale del ruolo e delle qualità femminili: un asset importante nel mondo della consulenza finanziaria che necessita, sempre più, di ascolto, empatia, cura e fiducia nell’ambito della relazione con i clienti, tutti aspetti che le donne mettono al centro del loro agire”.

“Ho scelto Banca Widiba perché credo rappresenti la realtà che meglio mi consente di operare in libertà, senza condizioni e conflitti di interesse – commenta Natalina Cavalli –. Il modello multibrand di architettura aperta totale mi permette di soddisfare appieno i bisogni del cliente. Ciò è possibile anche attraverso l’utilizzo di Wise, la piattaforma di consulenza unica in Italia ad essere certificata da un ente terzo e già in linea con le nuove direttive della Mifid II”.