Banca d’Italia, nascono i dipartimenti tutela della clientela e circolazione monetaria

88

Banca d'Italia, logoIl consiglio superiore della Banca d’Italia ha approvato oggi l’istituzione dei dipartimenti Tutela della clientela ed educazione finanziaria e Circolazione monetaria e pagamenti al dettaglio.

La costituzione del dipartimento tutela della clientela ed educazione finanziaria mira a rafforzare gli strumenti di protezione individuale per le persone che utilizzano servizi bancari e finanziari e ad accrescere il livello di consapevolezza finanziaria della popolazione. E sarà articolato in tre servizi: vigilanza sul comportamento degli intermediari, tutela individuale dei consumatori, educazione finanziaria. Vi confluirà anche l’unità responsabile della realizzazione del progetto Museo della moneta e della finanza. La guida del dipartimento è affidata a Magda Bianco, attuale capo del servizio Tutela dei clienti e antiriciclaggio.

Il dipartimento circolazione monetaria e pagamenti al dettaglio viene istituito in risposta ai recenti, rapidi sviluppi nei settori dei pagamenti elettronici, del contante e dei servizi finanziari ad alto contenuto tecnologico. Nel dipartimento confluiscono i servizi banconote e gestione della circolazione monetaria, attualmente collocati nel dipartimento circolazione monetaria e bilancio. Al servizio strumenti e servizi di pagamento al dettaglio, di nuova istituzione, saranno attribuite la sorveglianza sui servizi e strumenti di pagamento al dettaglio; al suo interno sarà inoltre collocata la segreteria del comitato di coordinamento per le applicazioni fintech a pagamenti e servizi finanziari. Capo del dipartimento sarà Francesco Nicolò, attuale vice capo del dipartimento circolazione monetaria e bilancio.

Contestualmente la Banca d’Italia ha annunciato la nomina a funzionario generale di Gian Luca Trequattrini, attuale capo del servizio segreteria particolare del direttorio e comunicazione.