Banche europee: l’Eba impone maggiori controlli interni

Le banche europee saranno tenute a effettuare controlli più rigorosi sui membri dei propri organi interni di vigilanza e sulle figure amministrative più importanti. A prevederlo sono le nuove linee guida diffuse dall’Eba, l’Autorità bancaria europea, secondo cui le carenze in tema di corporate governance, compresa una inadeguata supervisione e controllo sugli organi esecutivi, hanno portato a un’“eccessiva e imprudente assunzione di rischi nel settore bancario”.

Il campo di applicazione della nuove prescrizioni dovrebbe estendersi agli organi di vigilanza in modo che quest’ultimi possano effettuare controlli e una sorveglianza “efficace” sulle decisioni e attività svolte dal management.

L’Eba ha previsto anche un sistema obbligatorio di valutazione dei soggetti “titolari di funzioni chiave”, vale a dire dei responsabili della gestione quotidiana delle attività di business, alla dipendenze delle prime linee di managament.

Le nuove indicazioni dovrebbero trovare applicazione entro il 22 maggio e le valutazioni effettuate dagli istituti dovranno tener conto della natura, delle dimensioni e della complessità della loro attività.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Banche europee: l’Eba impone maggiori controlli interni ultima modifica: 2012-11-22T18:32:39+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: