Banche, Piero Montani lascia Bpm per Carige

Banca Carige LogoSecondo alcune indiscrezioni Piero Montani sarebbe sul punto di lasciare l’incarico di consigliere delegato di Bpm per assumere il timone di Banca Carige. Le stesse voci sostengono che il candidato più probabile come successore di Montani sarebbe l’ex direttore generale di Intesa Sanpaolo, Giuseppe Castagna.

Classe 1954, Montani è nato a Genova ed è arrivato in Piazza Meda agli inizi del 2012 per rispondere alle richieste di discontinuità rispetto alla precedente gestione avanzate dalla Banca d’Italia.

Montani ha avuto una lunga carriera a capo della Banca Popolare di Novara, che ha risanato fino a condurla alle nozze con la Popolare di Verona, e ha partecipato alla ristrutturazione di Antonveneta, l’istituto padovano al centro della battaglia tra la Popolare di Lodi di Giampiero Fiorani e Abn Amro nell’estate del 2005, conquistato poi dalla banca olandese e infine acquisita a fine 2007 da Mps.

In questo momento Banca Carige è alle prese con un difficile piano di rafforzamento patrimoniale da 800 milioni chiesto dalla Banca d’Italia e che intende coprire in gran parte attraverso cessioni di asset, in primo luogo le compagnie assicurative.

Come sottolinea la Reuters, la nomina di un amministratore delegato con ampi poteri gestionali era tra le richieste della Vigilanza e l’attuale Cda sta approvando un piano industriale la cui presentazione potrebbe slittare, dai tempi inizialmente previsti di fine ottobre, proprio per i tempi legati all’insediamento del nuovo ad.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Banche, Piero Montani lascia Bpm per Carige ultima modifica: 2013-10-29T13:47:25+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: