Banche venete, la Banca d’Italia nomina i commissari liquidatori

Banca Italia Logo UltimoBanca d’Italia ha nominato i commissari che dovranno liquidare Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza. Fabrizio Viola è stato scelto per entrambi gli istituti. Per la Popolare Vicenza sarà affiancato da Claudio Ferrario e Giustino Di Cecco, mentre per Veneto Banca da Alessandro Leproux e Giuliana Scognamiglio.

In una nota, Banca d’Italia tranquillizza i clienti delle due banche venete, sottolineando che i correntisti non subiranno conseguenze dal passaggio di proprietà a Intesa Sanpaolo.

I commissari liquidatori di Veneto Banca e di Banca Popolare di Vicenza hanno ceduto a Banca Intesa Sanpaolo s.p.a. le attività e passività costituenti un ramo d’azienda delle due banche in liquidazione coatta amministrativa, in conformità con il d.m. del 25 giugno 2017, adottato a norma dell’articolo 2, comma 1, del decreto legge n. 99 del 25 giugno 2017, recante “Disposizioni urgenti per la liquidazione coatta amministrativa di Banca Popolare di Vicenza s.p.a. e di Veneto Banca s.p.a.”, secondo quanto previsto dall’articolo 3 del medesimo decreto legge.

Come sottolinea una nota, sono esclusi dal perimetro della cessione, tra l’altro, i crediti deteriorati (sofferenze, inadempienze probabili ed esposizioni scadute) e ulteriori attività e passività delle banche in liquidazione, come specificate nel contratto di cessione, in conformità con il suddetto articolo 3 del decreto legge citato.

Sono altresì esclusi i diritti degli azionisti, gli strumenti di capitale (computabili e non nei fondi propri) e le passività subordinate. Il cessionario succede, senza soluzione di continuità, alle banche in liquidazione coatta amministrativa nei diritti, nelle attività, nelle passività, nei rapporti, nei privilegi e nelle garanzie, nonché nei giudizi, oggetto di cessione, secondo quanto previsto nell’offerta dallo stesso formulata e oggetto di accettazione da parte dei commissari liquidatori delle banche medesime.

L’acquisto delle suddette attività e passività prevede il pagamento del corrispettivo simbolico di complessivi 1 euro da parte del cessionario ed è stato da questi condizionato all’attivazione di talune misure di intervento pubblico a sostegno della cessione, come disciplinate dal citato decreto legge n. 99 del 25 giugno 2017.

Banche venete, la Banca d’Italia nomina i commissari liquidatori ultima modifica: 2017-06-26T11:31:35+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: