Banco Bpm lancia mutui con il green factor

Banco Bpm LogoDa oggi Banco Bpm mette a disposizione dei clienti in tutte le filiali un’offerta completa di mutui green, con l’obiettivo di contribuire in maniera decisa all’efficientamento degli immobili privati. La proposta intende premiare con uno sconto sul tasso di interesse chi, ristrutturando, migliora la prestazione energetica del proprio immobile riducendo consumi ed emissioni di Co2. L’offerta è valida sia sui mutui per l’acquisto o costruzione dell’immobile, sia per la ristrutturazione, sia per l’acquisto e la contestuale ristrutturazione.

Ogni mutuo sarà caratterizzato dal “Green Factor”, una clausola attivabile durante tutta la vita del mutuo, che permetterà di risparmiare 10bps sul tasso contrattualizzato. Per ottenere questo premio basterà presentare un certificato energetico (Ape) pre e post lavori di efficientamento che dimostri che l’immobile così ristrutturato ha guadagnato almeno 2 classi energetiche o ha risparmiato almeno il 30% dei consumi (calcolato come riduzione dell’Indice di Prestazione Energetica non rinnovabile Globale).

I mutui con il “Green Factor” hanno ricevuto la certificazione Energy Efficient Mortgage Label (Eeml), un marchio di qualità chiaro e trasparente volto a identificare i mutui ad alta efficienza energetica, promosso dalla Commissione Europea come best practice del mercato dei mutui.

Banco Bpm sarà inoltre a fianco del cliente anche in fase preliminare, avvalendosi di strumenti di simulazione evoluti grazie ai quali potrà fornire informazioni utili alla valutazione di costi e benefici derivanti sia dal potenziale risparmio energetico sia dalle agevolazioni fiscali in vigore.

“Siamo orgogliosi di proporre ai nostri clienti un’offerta di mutui che contribuisca ad agevolare la transizione verso una maggior ecosostenibilità degli immobili – commenta Domenico De Angelis, condirettore generale di Banco Bpm –. La particolarità della nostra offerta, rispetto a quanto oggi presente sul mercato, è proprio la possibilità per il Cliente di poter ottenere una riduzione del tasso di interesse a fronte di un efficientamento energetico che potrà avvenire lungo tutta la vita del finanziamento, indipendentemente dalla classe energetica di partenza. Ancora una volta la banca dimostra la propria particolare attenzione ai temi Esg”.

Il gruppo Banco Bpm ha intrapreso un percorso ambizioso di integrazione della sostenibilità nelle proprie attività a partire dalla governance, con la costituzione di un comitato manageriale Esg presieduto dall’amministratore delegato, così come in tema ambientale e con particolare riferimento a prodotti e servizi per la clientela. Questo impegno ha permesso all’istituto di credito di ricevere un outlook positivo da parte degli analisti di Standard Ethics.

I mutui green accrescono l’offerta sostenibile di Banco Bpm, affiancandosi a soluzioni già disponibili per i clienti quali i nuovi servizi e prodotti finanziari dedicati agli incentivi del Superbonus 110%, accessibili attraverso i canali digitali tramite la piattaforma online dedicata, realizzata in partnetship con il gruppo Team System e Cherry 106 e per i quali si registrano concreti riscontri da parte della clientela. L’area tematica di offerta si completa infine con altri prodotti di finanziamento, come ad esempio: il Prestito Versatilo di Agos con offerta green rivolto a coloro che destinano il finanziamento all’acquisto di beni o di servizi ecosostenibili e il Credito Condominio Energy Efficiencyper finanziare a condizioni vantaggiose i condomini impegnati in ristrutturazioni e riqualificazioni di efficientamento energetico. A questi prodotti si aggiunge un plafond da 5 miliardi di euro denominato “Investimenti Sostenibili 2020-2023” stanziato in favore delle aziende che intendono investire in sostenibilità e green transition, rivolgendosi ad un ampio panorama di settori merceologici, da quelle aziende che adottano politiche aziendali in grado di rafforzare la governance dei rischi Esg a interventi per le energie rinnovabili e l’efficienza energetica, da iniziative di economia circolare alla modernizzazione dei trasporti.