Banco Desio e Prelios Innovation: al via partnership strategica

Banco Desio LogoBanco Desio e Prelios Innovation hanno sottoscritto un accordo di partnership strategica finalizzato alla adozione di BlinkS, la piattaforma digitale sviluppata dal Gruppo Prelios per il trading di crediti non performing (Npe, non-performing exposures).

L’accordo, spiega una nota, vede l’adesione di Banco Desio come seller di Npl e Utp e prevede, oltre all’assistenza tecnico-operativa da parte del team di Prelios Innovation che gestisce BlinkS, l’immediato avvio della operatività nonché l’allargamento a ulteriori iniziative comuni nel mercato dei crediti non performing italiani.

“Siamo alla costante ricerca di opportunità che in ogni settore possano rendere più efficace e più semplice il raggiungimento dei nostri obiettivi – ha dichiarato Riccardo Marciò, responsabile dell’area Npl di Banco Desio -. Riteniamo che BlinkS ci dia la possibilità di raggiungere, in modo dinamico e trasparente, una più ampia platea di investitori interessati all’acquisto dei nostri crediti deteriorati. Siamo convinti che uno strumento innovativo come questo possa essere di ulteriore aiuto sia alle banche sia ai potenziali acquirenti, facendo confluire le necessità di riduzione degli stock con maggiori opportunità di investimento. Un obiettivo che assume ancor più rilevanza se si guarda al futuro”.

“Siamo entusiasti che Banco Desio, tra i principali e più dinamici gruppi bancari del nostro Paese, abbia scelto la nostra piattaforma per la digitalizzazione dei processi di cessione di crediti, unendosi così agli oltre 100 operatori attualmente presenti su BlinkS di cui oltre 40 istituti finanziari – ha aggiunto Gabriella Breno, ceo di Prelios Innovation, società del Gruppo Prelios focalizzata sul fintech -. Continuiamo a supportare con la nostra tecnologia e l’innovatività del nostro processo le Banche italiane, che negli ultimi anni tanto hanno fatto in termini di riduzione di NPL. In questo particolare momento di difficoltà legato alle conseguenze della pandemia, gli Istituti bancari devono disporre di nuove soluzioni per gestire e deconsolidare con tempismo ed efficacia portafogli di crediti deteriorati così da sfruttare la possibilità concessa dal Governo alle Banche di trasformare le attività per imposte anticipate (Dta) in crediti di imposta. Gli impatti del Covid-19 sull’economia italiana lasciano purtroppo presagire nuovi flussi di crediti deteriorati e per questo motivo Prelios Innovation sta sviluppando ulteriori iniziative, sia commerciali che tecnologiche, che renderanno BlinkS sempre più l’ecosistema per le cessioni degli Npe italiani. Le caratteristiche e le performance di BlinkS ne hanno fatto un benchmark per il mercato secondario riconosciuto dalla stessa Bce. Da quando è stata lanciata, infatti, sono transitati su BlinkS circa 1,7 miliardi di euro di crediti, sia secured che unsecured”.