Banco di Brescia chiude il primo semestre con utile pari a 47,7 milioni di euro

 

Come si legge nel comunicato del gruppo, “un quadro di generale debolezza delle attività produttive, soprattutto nel secondo trimestre dell’anno, ha influenzato l’evoluzione degli impieghi della Banca, che si sono attestati a quota 15.035 milioni, in lieve flessione (-0,3%) rispetto alla consistenza di fine 2010”.

All’interno dell’aggregato, i prestiti alle famiglie e quelli alle piccole e medie imprese hanno confermato una espansione a tassi sostenuti, confermando il sostegno al territorio e la focalizzazione sulla clientela “core” della Banca, mentre si sono contratti i  finanziamenti alle imprese “large corporate”. Le sofferenze nette, pari a 206,8 milioni, sono aumentate dell’11,8% rispetto al valore dell’anno precedente ma il loro peso sul totale dei crediti si è mantenuto relativamente basso (1,38%), soprattutto se raffrontato a quello del Sistema nazionale (oltre il 2,50%). Il patrimonio, al netto dell’utile di periodo, è risultato pari a 1.440,3 milioni, in crescita del 3,8% rispetto alla consistenza di fine 2010. La patrimonializzazione, espressa sia dal tier 1 ratio (13,37%) che dal total capital ratio (13,84%), si è mantenuta molto elevata e ben oltre la soglia richiesta dalla Banca d’Italia.

Leggi il comunicato completo

Banco di Brescia chiude il primo semestre con utile pari a 47,7 milioni di euro ultima modifica: 2011-08-29T14:04:29+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: