Banco Popolare, accordo con l’Agenzia delle Entrate per il contenzioso di Italease

L’accordo stragiudiziale fissa in 210 milioni di euro l’importo che dovrà essere versato in un’unica soluzione da parte di Banca Italease e delle controllate a titolo di maggiori imposte (principalmente Iva), sanzioni e interessi; nello specifico, le parti si impegnano a definire le singole vertenze in contenzioso, i singoli accertamenti non ancora impugnati e i rilievi oggetto dei singoli processi verbali e segnalazioni. Per far fronte a tale pagamento, Banco Popolare farà uno specifico stanziamento nel bilancio 2010 con un effetto complessivo sull’utile netto 2010 di circa 166 milioni.

Le vertenze fiscali riguardanti le società dell’ex Gruppo Banca Italease, escluse dalle definizione stragiudiziale, evidenziano pretese residue dell’amministrazione finanziaria pari a circa euro 90 milioni. I primi gradi di giudizio relativi a tali vertenze si sono conclusi con esito favorevole per le società del Gruppo.

Il Banco Popolare sottolinea poi che l’accordo si inquadra nell’ambito del più ampio progetto di derisking avviato successivamente all’acquisizione del controllo di Banca Italease, in una logica di riduzione del contenzioso il cui esito potrebbe generare una situazione di incertezza con possibili impatti negativi sulla posizione patrimoniale del Gruppo.

Banco Popolare, accordo con l’Agenzia delle Entrate per il contenzioso di Italease ultima modifica: 2011-03-18T11:09:04+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: