Banco Popolare: approvata la revisione della struttura di direzione generale

La nuova struttura prevede una configurazione di vertice rappresentata dal Consigliere Delegato e da sette direzioni così articolate: Corporate, Retail, Crediti, Finanza, Legale e Compliance, Operations, Risorse Umane.

La revisione della struttura di direzione scaturisce dalla opportunità di assumere un assetto organizzativo coerente con il piano industriale e con l’obiettivo di vicinanza al territorio, in uno con l’allineamento al progetto di governo societario teso a impostare i processi decisionali e gestionali secondo criteri di massima efficienza: presidio costante dei rischi, rapidità, minima dispersione dei flussi informativi, chiara identificazione dei centri di responsabilità per i vari ambiti operativi, razionalizzazione dei riporti diretti.

La revisione, in linea con il disposto statutario, non contempla la figura del direttore generale. Ciò è reso possibile grazie al fatto che la struttura prevede tra l’altro:

  • la concentrazione nelle direzioni di tutte le funzioni più rilevanti;
  • la riduzione dei riporti diretti al Consigliere Delegato;
  • la previsione di appositi Comitati che assicurino a tutti i manager pienezza della visione, responsabilità, conoscenza trasversale dei rischi. In tale contesto, specifico rilievo è attribuito a taluni Comitati (di Direzione; Rischi; Finanza e ALM), per i quali sono fissate cadenze minimali ravvicinate ed una verbalizzazione che assicuri la tracciabilità dei processi decisionali;
  • massima attenzione alle funzioni di presidio dei rischi.

La snellezza della struttura, la responsabilità e la trasparenza dei percorsi decisori vogliono così contrassegnare le modalità operative più idonee per lo sviluppo dei piani aziendali.

Banco Popolare: approvata la revisione della struttura di direzione generale ultima modifica: 2009-09-16T16:29:31+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: