Bank of England, aumento tassi previsto per il primo trimestre 2016

Bank of England

La sede della Bank of England

La decisione di lasciare i tassi invariati al minimo storico dello 0,5% nel corso della riunione di inizio mese del Monetary policy committee è stata presa all’unanimità. È quanto si apprende dalle minute della Bank of England pubblicate ieri.

I membri del Mpc Martin Weale e Ian McCafferty, che nei precedenti incontri avevano premuto per aumentare i tassi allo 0,75%, sembrano aver cambiato idea, alla luce del calo registrato dai prezzi nel Paese.

Il taglio delle stime di crescita e d’inflazione del Regno Unito, unitamente ai segnali di rallentamento dell’economia globale e alle tensioni geopolitiche internazionali, hanno dunque spinto la Old Lady di Threadneedle Street a lasciare per il momento invariata la politica monetaria.

“I due membri dissenzienti dell’Mpc della BoE – ha sottolineato Michael Hewson, chief market analyst di Cmc Markets – potrebbero aver lasciato cadere la loro richiesta di un rialzo dei tassi di interesse dello 0,25% a fronte di un continuo calo dell’inflazione. Il loro pronostico, ossia l’aumento della pressione salariale a fronte del calo della disoccupazione semplicemente non si è avverato. Anzi, l’inflazione sembra avviata a diventare negativa entro metà anno, trascinata dalla caduta dei prezzi del petrolio, dei generi alimentari e del gas. Uno scenario che rende poco probabile la prospettiva di un rialzo dei tassi di interesse prima del primo trimestre 2016”.

Bank of England, aumento tassi previsto per il primo trimestre 2016 ultima modifica: 2015-01-22T14:14:22+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: