Bank of England, il Financial Stability Board non tocca i tassi

Bank of England

La sede della Bank of England

I tassi di interesse nel Regno Unito potrebbero tornare a crescere in vista delle prossime elezioni generali. Lo ha dichiarato il governatore della Bank of England, Mark Carney, specificando però che prima di intervenire la banca vorrebbe vedere una crescita dei posti di lavoro nel Nord-Est del Paese.

Parlando alla stampa dopo la riunione mensile del Financial Stability Board, che ha deciso come ampiamente previsto di tenere invariato il tasso di sconto, Carney ha anche bacchettato i colleghi banchieri, sottolineando che è necessario un “miglioramento” dei loro comportamenti e ricordando che, sebbene molti progressi siano stati fatti, tanti altri ne restano ancora da fare.

Il governatore ha aggiunto che in ogni caso i tassi di interesse aumenteranno in modo “graduale”, anche se l’economia della Gran Bretagna sta crescendo più velocemente rispetto a qualsiasi altro Paese europeo.

“Siamo in un anno di ripresa, ma è una ripresa irregolare”, ha spiegato Carney. “Il nostro compito è quello di aiutare a trasformare i progressi registrati in un’espansione forte, sostenibile ed equilibrata. Non si tratta semplicemente di tornare al punto in cui eravamo nel 2008, le nostre aspirazioni sono molto più elevate. Il problema è che al momento la ripresa non riguarda tutto il Paese e questo non va bene”.

Bank of England, il Financial Stability Board non tocca i tassi ultima modifica: 2014-04-03T18:19:53+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: