Bank of England, tassi ancora fermi

Bank of England

La sede della Bank of England

Come atteso dai mercati finanziari il Il Monetary policy committee (Mpc) della Banca d’Inghilterra ha stabilito di lasciare invariati i tassi d’interesse allo 0,50%.

Il costo del denaro nel Regno Unito è ai minimi storici dal marzo del 2009. La Old Lady di Threadneedle Street ha anche confermato il suo programma di acquisti di asset a 375 miliardi di sterline.

Le minute della riunione verranno pubblicate il prossimo 21 gennaio. A partire da agosto 2015, però, i verbali dei meeting e l’Inflation Report saranno pubblicati nello stesso giorno della riunione di politica monetaria, invece che con due settimane di ritardo come avviene attualmente.

Il prossimo anno, inoltre, il board della banca pubblicherà tutti i verbali degli incontri tenutisi tra il 1914 e il 1987 e negli anni dal 2007 al 2009. Questi cambiamenti sono stati ispirati dal report indipendente stilato da Kevin Warsh, ex banchiere della Federal Reserve noto per aver avuto un ruolo importante nella gestione della bufera finanziaria generatasi dopo il crollo di Lehman.

Lo scorso aprile la banca aveva chiesto a Warsh di esaminare le pratiche e le procedure del Comitato di politica monetaria dell’istituto centrale inglese ponendo attenzione soprattutto alla responsabilità e alla divulgazione.

Bank of England, tassi ancora fermi ultima modifica: 2015-01-09T19:43:36+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: