Barclays, utili in crescita nel 2010

La banca britannica ha comunicato inoltre di aver pagato l’anno scorso bonus per 3,4 miliardi di sterline, in calo del 7% rispetto al 2009. La riduzione dei bonus dei dipendenti degli istituti di credito era stata imposta da Downing Street.

Per quanto riguarda invece il trend degli accantonamenti sul rischio credito, Barclays ha riportato un miglioramento in tutti i settori di attività eccetto che in Spagna. L’istituto ha deciso di aumentare il dividendo a 5,5 pence per azione, da 2,5 pence nel 2009 (+120%).

Nel bilancio 2010 di Barclays, il totale erogato è aumentato dell’1% fino a 502.695 milioni di sterline (nel 2009 ammontava a 498.064 milioni).  Nel mercato UK i motivi della crescita vanno ricercati nel retail banking che per l’erogato ha fatto registrare un incremento del 12% per un totale di 117.689 milioni di sterline, quando nel 2009 erano 105.066 milioni. In Europa invece il retail banking è aumento del 6% rispetto all’anno prima, soprattutto grazie al forte impulso arrivato dai mutui erogati in Italia nonostante il deprezzamento del costo dell’euro sulla sterlina.

In occasione della presentazione del bilancio 2010 Barclays ha anche annunciato che intende razionalizzare le sue attività per aumentare la redditività in un contesto regolatorio più stringente. Bob Diamond, l’investment banker americano che ha preso la guida della banca britannica all’inizio dell’anno, ha detto che le regole più severe porteranno a margini più bassi e che adesso punta a un Roe del 13%. Per raggiungere questo scopo, dopo che l’anno scorso il Roe è scivolato ad appena il 7,2%, l’ad ha affermato di volere una “revisione disciplinata, rigorosa e continua” del portafoglio.

Barclays, utili in crescita nel 2010 ultima modifica: 2011-04-26T13:31:57+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: