Barometro Visa Europe: nel quarto trimestre 2012 contrazione dei volumi dello 0,1% su base annua

Malgrado la generale diminuzione di spesa nell’area Ue prosegua, i dati del Barometro di Visa Europe mostrano una crescita di spesa in tre delle cinque maggiori economie, ossia Francia (+1,3% a/a), UK (+2,1% a/a) e Germania che continua il trend positivo registrato in tutto il 2012 con +2.6%.

Tuttavia le rimanenti due maggiori economie registrano una brusca discesa della spesa per iconsumi con Spagna e Italia a -6,5% e -7,6% rispettivamente. Altrove, Portogallo e Grecia (-7,4% e -2,0% rispettivamente) continuano a riportare contrazione della spesa anche se con un tasso inferiore rispetto al terzo trimestre 2012.

“Il 2012 si è mostrato un anno sottotono per la spesa delle famiglie in tutto il territorio dell’Unione Europea con contrazioni dei consumi registrate in 3 dei 4 trimestri – ha dichiarato Philip Symes, chief financial officer di Visa Europe -. Tuttavia, la conclusione dell’anno fornisce indicazioni di ripresa e rileva quasi un pareggio con i livelli di spesa rilevati nel 2011. Il ritorno a una crescita dei consumi in alcune delle maggiori economie UE è un buon segnale che auspichiamo continui nel corso del 2013″.

“Come rilevato dai datidel Barometro di Visa Europe, il nostro Paese ha vissuto lo scorso anno una forte contrazione della capacità di acquisto che si è accentuata negli ultimi due trimestri del 2012 (-4,6% nel 3° trimestre e -7,6% nel 4° trimestre) – ha commentato Davide Steffanini, direttore generale Visa Europe in Italia -. Tuttavia in Italia nel 2012 il volume totale annuo di spesa su carte Visa (€46 mln) e il numero di carte Visa (28 mln) hanno riflettuto sostanzialmente i numeri del 2011, mentre il numero di transazioni è perfino salito del 5,4%. In particolare il numero delle transazioni di pagamento presso i terminali POS ha registrato una crescita anno su anno di circa il 6%. Questi dati indicano che i consumatori italiani si affidano sempre più alle carte Visa per i loro pagamenti e le usano sempre di piùper le spese quotidiane ricorrendo sempre meno ai contanti. Il clima politico ed economico attuale non ci permette di fare previsioni per l’anno in corso, tuttavia dai dati di Visa Europe per l’Italia un impulso al rialzo per i consumi nel nostro Paese potrebbe pervenire sia dall’ecommerce, che nello scorso anno in Italia ha registrato tassi di crescita a doppia cifra (+14,5%), sia da progetti di innovazione come i pagamenti contactless con carta o con smartphone che possono stimolare ulteriori opportunità di utilizzo”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Barometro Visa Europe: nel quarto trimestre 2012 contrazione dei volumi dello 0,1% su base annua ultima modifica: 2013-03-05T17:00:32+00:00 da Flavio Meloni

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: