Bce, i tassi restano allo 0,5%

L'Eurotower di Francoforte, sede della Banca centrale europea

L’Eurotower di Francoforte, sede della Banca centrale europea

In linea con le attese degli analisti il consiglio direttivo della Banca centrale europea ha deciso di lasciare invariato il tasso di interesse di riferimento al minimo storico dello 0,5% e di tenere fermi anche il tasso marginale, all’1%, e quello sui depositi, allo zero.

Nel corso della riunione dei vertici dell’Istituto, tenutasi in via eccezionale a Parigi, il governatore Mario Draghi ha confermato le indicazioni fornite nel corso dei suoi precedenti interventi, sottolineando che la politica monetaria all’interno dell’Eurozona “rimarrà accomodante per tutto il tempo necessario, in accordo con la forward guidance indicata a luglio”.

L’ex numero uno della Banca d’Italia ha aggiunto che durante il board della banca ha “discusso di possibili tagli ulteriori al costo del denaro”, seppure “alcuni governatori hanno sottolineato che miglioramenti non giustificano” una simile scelta.

In ogni caso, ha continuato Draghi, “siamo pronti a usare tutti gli strumenti” per indirizzare “l’andamento dei tassi di mercato”.

Quanto alla ripresa “nel secondo trimestre l’Eurozona ha registrato una crescita del Pil dopo sei trimestri consecutivi di recessione e gli indicatori sulla fiducia confermano un graduale miglioramento”, sebbene il tasso di disoccupazione resti elevato e desti preoccupazione.

In questo scenario l’inflazione dovrebbe rimanere “sotto ma vicino al 2% nel medio termine”.

Visto che le difficoltà sono tutt’altro che superate i governi di Eurolandia “non devono rallentare gli sforzi di riduzione del deficit e devono continuare a condurre il debito pubblico su una tendenza al ribasso”, varando “piani di bilancio di respiro abbastanza largo” da garantire una stabilità dei conti nel lungo periodo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Bce, i tassi restano allo 0,5% ultima modifica: 2013-10-03T16:38:37+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: