Bce, nel terzo trimestre la crescita nell’Eurozona perderà slancio. In Italia quadro economico peggiore del previsto

Bce

L’Eurotower di Francoforte, sede della Banca centrale europea

Nel terzo trimestre dell’anno “la crescita dell’Eurozona, secondo gli indicatori disponibili fino ad agosto, perderà slancio e l’espansione proseguirà ad un ritmo modesto. Sulla ripresa continuerà a pesare un elevato tasso di disoccupazione”. È quanto emerge dal bollettino mensile della Banca centrale europea.

Per quanto riguarda la specifica situazione dell’Italia,  permangono “rischi sulle possibilità del governo di centrare l’obiettivo di un deficit di bilancio pari al 2,6% del Pil nel 2014, soprattutto dopo che il quadro economico è risultato peggiore del previsto”. L’Eurotower sottolinea che l’Italia deve rafforzare “ulteriormente la posizione di politica fiscale così da adempiere alle norme del Patto di Stabilità e di Crescita, in particolare per quanto riguarda la riduzione del rapporto debito pubblico/Pil”.

A tutti i governi l’Istituto di Francoforte chiede di “imprimere slancio agli sforzi compiuti per incrementare la crescita e l’occupazione su base sostenibile nell’area dell’euro”, aggiungendo che è “necessario intervenire con determinazione sul versante delle riforme strutturali nei mercati dei beni e servizi e del lavoro, nonché agire per migliorare il contesto in cui operano le imprese”.

Nel rapporto si legge che il consiglio direttivo della Bce è unanime in merito all’utilizzo di ulteriori strumenti non convenzionali per affrontare i rischi, in particolare nel caso di un periodo troppo prolungato di bassa inflazione. I rischi per le prospettive economiche dell’Eurozona continuano ad essere orientati al ribasso e il rallentamento della crescita potrebbe frenare gli investimenti privati.

Gli ultimi dati mensili suggeriscono comunque “che il tasso di disoccupazione dovrebbe continuare a diminuire, dato che in giugno ha registrato un ulteriore calo di 0,1 punti percentuali sul mese precedente, seguito da un andamento stabile in luglio, raggiungendo l’11,5%”.

Bce, nel terzo trimestre la crescita nell’Eurozona perderà slancio. In Italia quadro economico peggiore del previsto ultima modifica: 2014-09-11T11:01:49+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: