Bce, tassi fermi allo 0,05%. Attese per il programma di quantitative easing

Bce

L’Eurotower di Francoforte, sede della Banca centrale europea

Non deludendo le attese degli analisti, nella sua consueta riunione di inizio mese (la prima che si svolge nella nuova sede nell’area di Grossmarkthalle) il Consiglio direttivo della Banca centrale europea ha deciso di tenere fermi al minimo storico dello 0,o5% i tassi di interesse.

Recentemente l’Istituto di Francoforte ha aumentato le indicazioni su possibili interventi straordinari per contrastare la mancata ripresa dell’economia, con l’ipotesi di un massiccio piano di acquisti esteso ai titoli di Stato.

Nel suo discorso del 21 novembre, il governatore Mario Draghi ha sottolineato l’urgenza di riportare l’inflazione vicina all’obiettivo del 2%. Un’indicazione che molti addetti ai lavori hanno interpretato come prodromica al lancio di un programma di quantitative easing attraverso l’acquisto di bond pubblici.

Una decisione che Draghi potrebbe assumere anche con una maggioranza semplice in seno al board, ma che incontro notevoli resistenze da parte della Germania

Bce, tassi fermi allo 0,05%. Attese per il programma di quantitative easing ultima modifica: 2014-12-04T15:56:48+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: