Bce, tassi fermi almeno fino all’estate

0

Bce Banca Centrale EuropeaIl consiglio direttivo della Banca centrale europea (Bce) ha stabilito nella riunione odierna che i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la banca centrale rimarranno invariati rispettivamente allo 0,00%, allo 0,25% e al −0,40%.

Il consiglio direttivo, spiega una nota, attende che i tassi di interesse di riferimento della Bce si mantengano su livelli pari a quelli attuali almeno fino all’estate del 2019 e in ogni caso finché sarà necessario per assicurare che l’inflazione continui stabilmente a convergere su livelli inferiori ma prossimi al 2% nel medio termine.

L’istituto di Francoforte intende continuare a reinvestire, integralmente, il capitale rimborsato sui titoli in scadenza “per un prolungato periodo di tempo successivamente alla data in cui inizierà a innalzare i tassi di interesse di riferimento” e in ogni caso “finché sarà necessario per mantenere condizioni di liquidità favorevoli e un ampio grado di accomodamento monetario”.

Il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi nella su conferenza stampa ha parlato di una “evoluzione economica più debole rispetto alle attese” sebbene i dati positivi del mercato del lavoro continuino a lasciare l’istituto fiducioso in merito al raggiungimento degli obiettivi di inflazione intorno al 2%.