Bce, tassi fermi. L’Ocse: “La zona euro sta rallentando fino a fermarsi. L’Eurotower deve espandere il suo stimolo monetario”

Bce

L’Eurotower di Francoforte, sede della Banca centrale europea

Tassi fermi nell’Eurozona. Come ampiamente previsto, la Banca centrale europea ha mantenuto il tasso principale di rifinanziamento al minimo storico dello 0,05%, quello sui prestiti marginali allo 0,30% e quello sui depositi bancari allo 0,20%.

Parlando per l’ultima volta dalla storica sede dell’Eurotower, che già il prossimo mese la Bce abbandonerà per trasferirsi nelle nuove torri nell’Ostend di Francoforte, il governatore Mario Draghi ha spiegato che l’istituto è “unanimemente” pronto a “ulteriori misure non convenzionali” nell’ipotesi in cui quelle già adottate non riescano a portare gradualmente l’inflazione verso il 2%.

Stando alle previsioni degli esperti della Bce, l’inflazione nell’Area Euro dovrebbe restare sui livelli attuali nei prossimi mesi, per tornare a crescere lentamente nel 2015 e nel 2016.

Rispondendo alle domande dei giornalisti sull’esistenza o meno di una spaccatura all’interno del consiglio direttivo dell’Istituto tra i sostenitori della “linea Draghi” e coloro che si sono invece raccolti intorno alla posizione critica del falco tedesco Jens Weidmann, fautore di misure più incisive sull’economia, l’ex numero uno della Banca d’Italia ha risposto smentendo le voci corse nei giorni scorsi circa una frattura insanabile. “È abbastanza normale che vi sia disaccordo su alcune cose. Succede ovunque – ha sottolineato Draghi -. La migliore risposta è il comunicato (odierno, ndr), che contiene notizie piuttosto importanti rispetto al passato, approvato e firmato all’unanimità”. 

In questo contesto l’outlook economico preliminare per i Paesi del G20 pubblicato oggi dall’Ocse richiama l’attenzione sul fatto che, sebbene alcuni dei Paesi membri stiano “cominciando a risalire la china”, nel suo insieme “la zona euro sta rallentando fino a fermarsi e rappresenta un rischio rilevante per la crescita mondiale, con la disoccupazione che resta alta e l’inflazione persistentemente lontana dall’obiettivo”.

Il documento diffuso dall’Ocse contiene anche alcune raccomandazioni per la Bce. L’Eurotower “deve espandere il suo stimolo monetario al di là delle misure finora annunciate”, impegnandosi in “un acquisto consistente di asset fino a quando l’inflazione non sarà tornata in linea”.

Bce, tassi fermi. L’Ocse: “La zona euro sta rallentando fino a fermarsi. L’Eurotower deve espandere il suo stimolo monetario” ultima modifica: 2014-11-06T17:16:50+00:00 da Paolo Tosatti

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: