Bce, tassi invariati. Draghi: “In atto moderata ripresa”

Bce

L’Eurotower di Francoforte, sede della Banca centrale europea

La Banca Centrale Europea ha mantenuto invariati i tassi d’interesse al minimo storico dello 0,25%. Per il numero uno dell’Eurotower, Mario Draghi, i dati relativi al mese di febbraio indicano una crescita moderata dell’economia dell’Eurozona nel primo trimestre dell’anno, con una ripresa in atto ma a un ritmo decisamente moderato.

La Bce”varerà ulteriori misure se saranno necessarie” mentre sul fronte dei tassi i dati confermano che resteranno bassi ancora a lungo.

L’istituto di Francoforte ha rivisto leggermente al rialzo le stime sulla crescita per l’anno in corso. La stima per il 2014 indica una crescita del Pil dell’1,2% rispetto all’1,1% della precedente previsione. Confermata all’1,5% la stima per l’anno prossimo mentre la nuova stima per il 2016 è dell’1,8%.

La banca, ha sottolineato Draghi, resta determinata a mantenere una politica monetaria accomodante fino a quando la ”fragile” ripresa nell’area euro non si sarà consolidata.

Le nuove previsioni formulate dallo staff della Bce che indicano anche una stima leggermente migliore per l’inflazione nel 2014 all’1% dall’1,1% precedentemente atteso.

”Osserviamo che il nostro scenario è in larga parte confermato dai dati – ha spiegato Draghi rilevando che – c’e’ una moderata ripresa in atto mentre la disoccupazione rimane elevata ma si è stabilizzata”.

Bce, tassi invariati. Draghi: “In atto moderata ripresa” ultima modifica: 2014-03-07T11:42:23+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: