Bce, tassi invariati

Bce

L’Eurotower di Francoforte, sede della Banca centrale europea

Nella riunione di ieri  il consiglio direttivo della Banca centrale europea ha stabilito che i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la banca centrale rimarranno invariati rispettivamente allo 0,05%, allo 0,30% e al -0,20%.

Nelle sue valutazioni, ha sottolineato Draghi, il consiglio seguirà la sua strategia di politica monetaria e si concentrerà sui trend dell’inflazione e nelle prospettive di medio termine per la stabilità dei prezzi. A giugno, l’inflazione nell’Eurozona è tornata a scendere con uno 0,2% su base annua contro 0,3% in maggio.

“Gli andamenti più recenti sui mercati finanziari – ha spiegato Draghi – che sono in parte il riflesso di un aumento dell’incertezza, non hanno modificato la valutazione del Consiglio sul fatto che la ripresa è in via di ampliamento e che i tassi di inflazione dovrebbero accelerare gradualmente nei prossimi anni”. L’orientamento di politica monetaria della Bce “resta accomodante” e le attese di inflazione sul mercato “si sono stabilizzate o sono aumentate ulteriormente rispetto a inizio giugno”.

Le ultime informazioni “confermano, inoltre, che le misure di politica monetaria prese dalla Bce si fanno sentire progressivamente sul costo e l’accesso al credito di imprese e famiglie”.

 

Bce, tassi invariati ultima modifica: 2015-07-17T12:45:49+00:00 da Redazione

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli che potrebbero interessarti: